Interrogazioni Consiliari presentate dalla lista MEDA PER MEDA     


INTERROGAZIONE  CONSILIARE

Il sottoscritto Maurizio Lanzani, in qualità di Consigliere Comunale della lista Meda per Meda

chiede

alla Giunta e in particolare all’Assessore all’Educazione e Cultura, Massimo Gerosa, perché l’Amministrazione Comunale di Meda corrisponde, a chi fornisce il servizio di trasporto scolastico alunni, un importo per bus “al giorno”, e quindi per utilizzo effettivo, mentre agli alunni - che in settembre, dicembre, gennaio e giugno usufruiscono del trasporto solo per una parte del mese - viene chiesto un importo mensile fisso, anziché un importo commisurato all’effettiva disponibilità di giorni di servizio con “abbonamento” eventualmente settimanale, in modo che l’alunno non abbia a pagare il servizio di trasporto nei 15 giorni delle vacanze natalizie, per i primi 10 giorni di settembre e la seconda metà di giugno quando le scuole sono chiuse.

         Chiede che la presente sia posta all’o.d.g. del prossimo Consiglio Comunale.

 

Meda, 18 settembre 2002.


INTERROGAZIONE

 

CONSIDERATO che il risultato negativo di gestione della Medaservizi le prospettive della Medaservizi SpA hanno ed avranno un impatto rilevante sull’attività amministrativa e sui vincoli finanziari del nostro Comune;

TENUTO CONTO delle informazioni avute in sede consiliare e di Commissione Bilancio, da parte dell’Assessore Torchiana e del Presidente della Medaservizi Frettoli;

RILEVATO che alcuni elementi fondamentali di prospettiva non hanno avuto l’opportuna evidenza, in quanto immersi in una notevole quantità di informazioni riguardanti la situazione finanziaria contingente;

RITENUTO che alcune domande di rilievo strategico è opportuno siano formulate e trovino risposta nella sede del massimo organo decisionale, quale il Consiglio comunale;

SI CHIEDE

1)      se la Giunta intende attivarsi per predisporre il prossimo bilancio di previsione in forma consolidata, che tenga conto formalmente del risultato di gestione della Medaservizi;

2)      quali attività erano in essere e in capo alla Medaservizi, al momento dell’insediamento della maggioranza a seguito delle elezioni; quali sono destinate, per legge e/o per opportunità economico gestionale, ad essere gestite a livello sovracomunale;

3)      Delle attività non destinate ad essere conferite o attuate a livello sovracomunale, quali sono destinate a rimanere in capo alla Medaservizi per necessità (impossibilità di liquidare la società) e quali per opportunità (diverse modalità sarebbero meno efficaci/efficienti);

4)      Quando le modalità di conferimento ad aziende sovracomunali prevedono la partecipazione esclusiva del Comune (come l’AEB), in quale forma l’azienda comunale può svolgere un ruolo (affidamento del servizio, compartecipazione per solo alcune attività);

5)      Quale forma giuridico-organizzativa assumerà la AEB e secondo quali modalità verranno coinvolti Comuni e le società di diritto privato costituite dai Comuni

A norma del Regolamento del Consiglio si chiede anche risposta scritta.

                             MAURIZIO LANZANI

                             RINA DELPERO

 

Meda, 05/05/03


Ill.mo Sig. SINDACO
Comune di Meda

INTERROGAZIONE CONSILIARE

Premesso che nei giorni scorsi è stato recapitato ai cittadini medesi un depliant della Meda Servizi Pubblici relativo all’apertura, in via Icmesa, dello SportVillage “Città di Meda”, i sottoscritti, in qualità di Consiglieri Comunali della lista Meda per Meda
chiedono

1) chi è proprietario dei nuovi impianti (Comune o Meda Servizi?);
2) quanto ammonta il costo complessivo degli impianti;
3) come si è pervenuti all’individuazione del gestore degli impianti.

Chiedono, inoltre, che la presente sia posta all’o.d.g. del prossimo Consiglio Comunale.


Maurizio Lanzani
Cesarina Del Pero

Meda, 30 maggio 2003.


Ill.mo Signor SINDACO
ADELIO ASNAGHI
M E D A


INTERROGAZIONE IN MERITO AI LAVORI PRESSO LA SCUOLA MEDIA TRAVERSI.


RITENUTO che il grave stato di disagio in cui versano diversi edifici comunali, causato da insufficienze di spazi ma anche da trascuratezze e mancati interventi di manutenzione e/o conservazione, è sotto gli occhi di tutti i cittadini e in modo particolare degli utenti;

CONSIDERATE le dichiarazioni rilasciate dagli Assessori competenti durante alcune sedute di Consiglio Comunale in merito alla realizzazione di alcuni interventi su edifici scolastici da effettuarsi durante il periodo estivo per non creare disservizi per il regolare svolgimento delle attività scolastiche, così come pubblicato anche sul “Città di Meda notizie” di settembre;

CONSIDERATO inoltre che a seguito di queste decisioni non è stato possibile effettuare attività collegate a manifestazioni culturali e ricreative nel periodo estivo;

SI CHIEDE :

- per quali motivi l’impianto di ascensore previsto presso il plesso della Scuola Media Traversi di Via Gagarin non è stato realizzato, causando di fatto ulteriori e notevoli difficoltà per gli studenti portatori di handicap;

- per quali motivi non si è provveduto all’asfaltatura del cortile dello stesso plesso scolastico;

- quali sono i tempi previsti per la loro realizzazione e la reale fruizione.

In attesa di cortese risposta, anche scritta, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, ringraziamo e porgiamo cordiali saluti.

RINA DEL PERO
MAURIZIO LANZANI

Meda, 16 settembre 2003.


Ill.mo signor Sindaco
ADELIO ASNAGHI
M E D A


INTERROGAZIONE CONSIGLIARE IN MERITO AL PARCHEGGIO INTERNO AL PALAZZO MUNICIPALE


CONSIDERATO che il problema del parcheggio degli automezzi in tutto il territorio cittadino sta assumendo dimensioni quasi paradossali;

CONSIDERATO che soprattutto in centro città, dove maggiormente sono ubicati i servizi alla cittadinanza (municipio, istituti bancari, chiesa, stazione ferroviaria, scuola materna, ecc) la ricerca di un posto auto è spesso impresa davvero avventurosa;

CONSIDERATO che all’interno del palazzo comunale di Piazza Municipio lo spazio riservato agli automezzi di servizio e ai funzionari e/o a persone autorizzate ad usufruirne per l’espletamento delle proprie attività politico/amministrative, è limitato;

SI CHIEDE

- se persone non rientranti nelle figure sopra indicate hanno possibilità di usufruire degli spazi di parcheggio ubicati all’interno del palazzo comunale;

- in caso affermativo, per quali motivi è consentito il parcheggio;

- come è disciplinato e da chi viene svolto di controllo per l’osservanza del corretto utilizzo degli spazi.

In attesa di risposta, anche scritta come da regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, ringraziamo e porgiamo distinti saluti.

 

RINA DEL PERO
MAURIZIO LANZANI




Meda, 16 settembre 2003.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE CONSIGLIARE IN MERITO AI BOX DELLE CASE COMUNALI DI VIA MARCO POLO

 

 

Premesso che alla data odierna non è stata data alcuna risposta alle varie interrogazioni scritte presentate dai sottoscritti consiglieri comunali e protocollate mesi addietro sia al Comune di Meda sia alla Meda Servizi Pubblici s.p.a.

 

 

SI CHIEDE   di sapere se corrisponde al vero che

 

  1. agli inquilini delle case comunali di via Marco Polo non è stato dato in affitto il box eventualmente di pertinenza dell’appartamento;

 

  1. sono stati scorporati dal canone d’affitto concordato, e resi agli inquilini, gli importi relativi ai box non affittati;

 

  1. diversi inquilini delle suddette case hanno sostituito i cilindri, e quindi le serrature, dei box e vi accedono liberamente ed indebitamente e senza corrispondere alcun canone d’affitto.

 

In caso di risposta affermativa, in particolare al punto 3, si chiede se si intendono adottare provvedimenti in merito o applicare il canone d’affitto per l’utilizzo, di fatto, già avvenuto.

 

In attesa di risposta, anche scritta come da regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, ringraziamo e porgiamo distinti saluti

RINA DEL PERO

MAURIZIO LANZANI

 

Meda, 02 ottobre 2003.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AL MANCATO PAGAMENTO DEL GETTONE DI PRESENZA DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 12 APRILE 2003.

 

PREMESSO CHE

 

·         nella conferenza dei Capigruppo si era discusso in merito alla eventuale destinazione facoltativa del gettone di presenza del Consiglio Comunale del 13 aprile 2003;

·         durante la seduta del suddetto Consiglio Comunale la Consigliere Rina Del Pero aveva formulato una proposta sulla destinazione del gettone di presenza in oggetto;

·         nessuno ha mai detto che le proposte erano inutili perché non era previsto alcun gettone di presenza;

·         per quanto di mia conoscenza tutti hanno parlato e scritto (anche sul notiziario del Comune di Meda) di CONSIGLIO COMUNALE aperto ai ragazzi, quindi non di riunione o incontro ma di CONSIGLIO COMUNALE seppure svolto in maniera insolita;

·         alle mie richieste verbali nei vari uffici, in sede di conferenza dei capigruppo (vedi verbale del 25/07/03) e scritta al dott. Giacomo Andolina (protocollata in data 19 agosto 2003) non è stata data risposta alcuna,

 

il sottoscritto Consigliere Comunale

 

CONSAPEVOLE dello spreco di tempo, che una tempestiva risposta scritta avrebbe evitato ai lavori del Consiglio Comunale,

 

CONSIDERATO che quello delle interrogazioni consigliari sembra diventare l’unico mezzo per avere risposte anche alle domande più semplici

 

C H I E D E

 

All’illustrissimo Signor Sindaco, o a chi di competenza, di conoscere la motivazione per la quale ai Consiglieri Comunali non è stato corrisposto il gettone di presenza relativo alla seduta di Consiglio del 12 aprile 2003.

 

Chiede che la presente sia posta all’o.d.g. del prossimo Consiglio Comunale.

 

Distinti saluti.

 

 

MAURIZIO LANZANI

 

 

Meda, 02 ottobre 2003.


 

Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE CONSIGLIARE IN MERITO ALL’UTILIZZO DELL’IMMOBILE COMUNALE IN VIA GAGARIN

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

  • Considerato che sul territorio comunale le disponibilità di spazi pubblici sono alquanto ridotte e che invece molteplici sono le esigenze;

 

  • considerato che il non utilizzo degli stessi comporta degrado e ulteriori costi per il successivo recupero;

 

  • considerata anche l'immagine di poca attenzione alla cosa pubblica che deriva

 

SI  INTERROGA  per conoscere:

 

  1. se per l'immobile di proprietà comunale ubicato in via Gagarin è stata individuata una destinazione d'uso;

 

  1. quali costi sono stati sostenuti complessivamente per il suo mantenimento;

 

  1. quale costo è previsto per il suo recupero;

 

  1. se tale intervento risulta incluso nell'elenco delle opere pubbliche di prossima realizzazione.

 

In attesa di risposta, anche scritta come da regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, ringraziamo e porgiamo distinti saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO

 

 

MAURIZIO LANZANI

Meda, 19 novembre 2003.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE CONSIGLIARE IN MERITO AGLI ORARI DI APERTURA DEGLI UFFICI COMUNALI

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

  • CONSIDERATO che anche nel recente passato sono state introdotte alcune modifiche in merito all'orario di apertura al pubblico degli uffici comunali;

 

  • considerata la natura di SERVIZIO PUBBLICO che alcuni di questi uffici hanno come caratteristica predominante ;

 

  • considerate anche le numerose richieste da parte dei cittadini in merito,

 

SI  INTERROGA  per sapere

 

  1. se nella nuova riorganizzazione degli orari si è tenuto conto, oltre che dei diritti dei dipendenti comunali, delle eventuali esigenze degli orari dei cittadini che svolgono attività lavorativa;

 

  1. se è stata valutata la possibilità di apertura dello sportello dell'Ufficio Anagrafe, che risulta essere quello più richiesto, almeno un sabato mattino mensile;

 

  1. se non si ritiene opportuno che venga affisso all'esterno del Palazzo comunale un cartello indicatore degli orari di apertura di tutti gli uffici.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo consiglio comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO

MAURIZIO LANZANI

Meda, 19 novembre 2003.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE CONSIGLIARE IN MERITO ALLA TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI APPLICATA AI BOX DELLE CASE COMUNALI DI VIA MARCO POLO

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Premesso che

 

·         agli inquilini delle case comunali di via Marco Polo 2 non è stato dato in affitto il box di pertinenza dell’appartamento;

 

·         per il secondo anno consecutivo i suddetti inquilini hanno ricevuto l’avviso per il pagamento della tassa rifiuti solidi urbani relativa al box a tutt’oggi di proprietà del Comune di Meda;

 

  • quanto ingiustamente versato, lo scorso anno, è stato in seguito rimborsato;

 

  • a detta di chi si è interessato in questi giorni presso gli uffici comunali non è stato assicurato il futuro rimborso e lasciato il dubbio in merito a chi lo dovrà effettuare,

 

SI CHIEDE di sapere

 

1.    a chi è imputabile l’eventuale errore di addebito della tassa non dovuta (Comune, esattoria, ….) ripetuto per il secondo anno;

 

2.    se in casi come il suddetto, vengono inviati agli interessati notifica di segnalazione dell’errore e nuovo avviso di pagamento con gli importi effettivamente dovuti;

 

3.    eventualmente, a chi si devono rivolgere i cittadini e a chi compete il rimborso di quanto versato in più.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo consiglio comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO

 

MAURIZIO LANZANI

 

Meda, 19 novembre 2003.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A       

 

 

 

INTERROGAZIONE CONSIGLIARE IN MERITO AL CONTRATTO DI GESTIONE DELLE  PISCINE  COMUNALI

 

 

In risposta ad una ns. precedente interrogazione consigliare, nella seduta di Consiglio Comunale del 19 giugno 2003 l’assessore Bassi Francesco aveva riferito che la gestione delle piscine e degli impianti annessi era stata assegnata temporaneamente - con un contratto scadente il 31 dicembre, eventualmente prorogabile al 31 maggio 2004 - in attesa di una gara formale da espletare a gennaio.

 

SI CHIEDE   pertanto di sapere

 

  1. se la durata del suddetto contratto è stata prorogata al 31 maggio 2004;

 

  1. se è stata espletata, a gennaio, la gara di appalto;

 

  1. in caso di risposta affermativa al punto 2, quale è l’esito della gara;

 

  1. in caso di risposta negativa al punto 2, per quali motivi non è stata espletata la gara e quali sono le intenzioni, in merito, da parte dell’Amministrazione Comunale.

 

In attesa di risposta, anche scritta come da regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, ringraziamo e porgiamo distinti saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO

 

 

MAURIZIO LANZANI

 

 

Meda, 16 febbraio 2004.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE CONSIGLIARE IN MERITO AL PAGAMENTO DELL’ICI

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

 

Premesso che

 

  • il cittadino è tenuto a comunicare al Comune tutte le variazioni inerenti alle proprietà di fabbricati e aree fabbricabili entro 6 mesi dal verificarsi dell’evento;

 

  • il Comune è in possesso o può entrare in possesso degli esatti dati catastali, tant’è che controlla, direttamente o indirettamente, l’esattezza degli importi ICI versati;

 

  • è il Comune che stabilisce di anno in anno aliquote, detrazioni di imposta,  soggetti passivi, aree e immobili assoggettati, ecc.

 

  • chi ha poca dimestichezza con le pratiche burocratiche – e non ha una attività propria per cui si avvale dell’assistenza di un fiscalista o di un commercialista - è costretto a dipendere da terzi sostenendo spese non indifferenti;

 

  • il Comune, invece, con tutti i dati catastali e del contribuente può calcolare l’esatto importo ICI, evitando al malcapitato future somme da pagare per errati versamenti, ammende, interessi, spese di incasso e di notifica ed altro;

 

  • ad una nostra domanda scritta, del 18 marzo 2003, all’Assessore al Bilancio, in merito alla riscossione ICI con addebito diretto su conto corrente, con risposta scritta del 30.04.03 il Responsabile del Servizio Finanziario riferiva, in sintesi, quanto segue: “Il sistema attuale di pagamento dell’I.C.I. nel Comune di Meda è tramite pagamento su conto corrente postale intestato direttamente al Comune. L’addebito sul conto corrente non è pertanto possibile allo stato attuale. Il Comune sta valutando se affidare di nuovo al concessionario della riscossione (o se svolgere apposita gara) il servizio di riscossione I.C.I.. La società ESATRI, interpellata in merito alla questione, ha fatto presente che il sistema di addebito diretto dell’imposta è tecnicamente possibile. In sede di affidamento dell’incarico di riscossione delle entrate tributarie ci si riserva pertanto di verificare la possibilità di utilizzare tale forma di incasso.”,

 

 

 

 

 

 

SI CHIEDE

 

1.    l’Amministrazione Comunale ha già deciso a chi affidare la riscossione dell’I.C.I. per l’anno corrente?

 

2.    è stato deciso o è intenzione dell’Amministrazione Comunale, tramite il concessionario alla riscossione, recapitare al contribuente bollettini di versamento precompilati con anche l’importo da versare e consentire, a chi ne fa specifica richiesta, l’addebito diretto su conto corrente bancario?

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo consiglio comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

 

RINA DEL PERO

 

MAURIZIO LANZANI

 

 

 

Meda, 16 FEBBRAIO 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE CONSIGLIARE SU IMPIANTI SPORTIVI COSTRUITI SULL'AREA ASSERVITA AL COLLETTORE INTERCOMUNALE MEDA-VAREDO

 

Considerato che:

 

-       il Comune di Meda è proprietario dell’area ove ha sede il Centro Sportivo Città di Meda e che sulla stessa sono stati realizzati, da parte della Meda Servizi Pubblici s.p.a., i campi di calcetto e da tennis e le piscine scoperte;

-       che sulla stessa area è ubicato un tratto del collettore intercomunale Meda-Varedo di proprietà della Infrastrutture Acque Nord Milano s.p.a. che assolve e consente il servizio pubblico di raccolta e convogliamento delle acque reflue urbane all’impianto di depurazione di Varedo,

 

si interroga per sapere se:

 

1.    le licenze di concessione edilizia rilasciate alla Meda Servizi Pubblici s.p.a. per la costruzione di quanto in premessa risultano corrette e complete;

2.    la Meda Servizi Pubblici s.p.a. aveva ottenuto la preventiva costituzione del diritto di superficie;

3.    le opere realizzate risultano a norma e siano state adeguate anche in funzione del preesistente collettore di cui sopra;

4.    alla data odierna è consentito alla Infrastrutture Acque Nord Milano s.p.a. di poter aver libero accesso per espletare gli interventi di manutenzione ed ispezione del predetto tratto del collettore;

5.    in caso di danni materiali dovuti a rotture, cedimenti o altro, e patrimoniali connessi all'interruzione del pubblico servizio, l'amministrazione comunale aveva e ha attivato tutte le garanzie del caso.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo consiglio comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO

 

MAURIZIO LANZANI

 

 

Meda, 16 FEBBRAIO 2004.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE CONSIGLIARE SU VERIFICA COMPATIBILITA' DEGLI STRUMENTI URBANISTICI A SEGUITO DELL'ENTRATA IN VIGORE DEL PTCP

 

 

Considerato che:

 

-       con deliberazione n. 55 del 14.10.2003 il consiglio provinciale ha approvato il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale;

 

-       per effetto dell'atto di cui sopra sono trasferite alla Provincia le valutazioni di compatibilità degli strumenti urbanistici (PRG e loro varianti nonché Piani Attuativi di interesse sovracomunale);

 

-       i comuni dovranno adeguare gli strumenti urbanistici comunali;

 

si interroga per sapere se:

 

1.      il nostro comune ha avviato la procedura per verificare la compatibilità dei propri strumenti urbanistici comunali;

 

2.      in caso affermativo, in quali tempi e modalità;

 

3.      in caso negativo, quali azioni intende intraprendere e in quali tempi e modalità.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo consiglio comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO

 

MAURIZIO LANZANI

 

 

 

Meda, 16 febbraio 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

INTERROGAZIONE SU IMMOBILE COMUNALE IN VIA PIETRO ORSI

 

 

Considerato

 

-       che i condomini dello stabile di proprietà comunale ubicato in Via Pietro Orsi hanno da tempo segnalato, in diversi modi, i notevoli problemi connessi allo stato di manutenzione e deterioramento dello stesso;

 

-       che sovente si sono trovati in situazione ambigua sull'identificazione del referente e cioè se la Meda Servizi s.p.a. oppure l'Amministrazione Comunale;

 

-       che anche recentemente è stata inoltrata una missiva, datata 27 gennaio 2004, per conoscenza anche alle forze politiche del consiglio comunale;

 

-       che, dopo aver preso personale visione dello stato dell'immobile, abbiamo potuto riscontrare l'effettivo disagio lamentato, peraltro già enunciato anche per altri stabili di proprietà comunale in una nostra precedente interrogazione,

 

si interroga per sapere se:

 

1.      è stata data evasione all'ultima lettera inviata dal cittadini condomini di via Pietro Orsi;

 

2.      è stato avviato un serio monitoraggio di tutti gli stabili comunali per poter avviare i necessari interventi atti a sanare e a prevenire ulteriore degrado;

 

3.      nel programma delle opere pubbliche è inserito in modo analitico il riferimento agli stabili su cui si intende intervenire e come;

 

4.      la Meda Servizi s.p.a., cui spetta parte degli interventi, è messa a conoscenza delle situazioni che i cittadini lamentano e, nel caso, se ha provveduto.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo consiglio comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO

 

MAURIZIO LANZANI

 

 

Meda, 16 febbraio 2004.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLO SPORTELLO LAVORO

 

Considerato che

 

·      recentemente e’ stato predisposto da questa Amministrazione uno “sportello lavoro” per raccogliere, informare e indirizzare dati relativi alla collocazione all’attività lavorativa del nostro territorio;

 

·      l’associazione Compagnia delle Opere di Monza e Brianza con propria comunicazione del 12 febbraio 2004 n’ 12 news 2004-informa i propri iscritti di aver istituito analogo servizio in collaborazione  con l’Amministrazione Comunale,

 

si chiede :

 

1.    se lo sportello lavoro è gestito da questa Amministrazione;

 

2.    in caso negativo, con quale ente, associazione, società o altro è realizzato;

 

3.    di conoscere qual è il costo sostenuto per questo servizio;

 

4.    se sono state espletate tutte le opportune e relative indagini sul territorio alla ricerca di eventuali forme di servizio analogo con esperienze già collaudate.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI

 

 

Meda,  04 marzo 2004.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO A CELEBRAZIONE ANNIVERSARIO G.TERRAGNI

 

 

Considerato che

 

·      nel corrente anno 2004 ricorre il centenario della nascita del nostro concittadino Giuseppe Terragni;

 

·      anche nella recente mostra del design in Meda, allestita da questa Amministrazione, era stata riservata una sezione speciale dedicata alla sua opera;

 

·      considerato che in più città questo avvenimento sta trovando significativi momenti di celebrazione,

  

si interroga per sapere

 

  1. se questa Amministrazione ha programmato iniziative idonee a celebrare l’illustre concittadino;

 

  1. in caso affermativo, quali iniziative e in quali forme;

 

  1. se risultano pervenuti contributi da altre istituzioni finalizzati alla realizzazione di opportune iniziative.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI

 

 

 

Meda,  04 marzo 2004.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AL RIFACIMENTO DEL TETTO ALLA SCUOLA MATERNA  DI  VIA  GARIBALDI

 

 

Con riferimento ai lavori di rifacimento tetto della scuola materna di via Garibaldi, premesso che

 

·      I lavori di rifacimento del tetto alla scuola materna di via Garibaldi, stando al cartello esposto in loco, dovevano essere ultimati entro il 25 novembre 2003;

·      a tutt’oggi, a più di 4 mesi di distanza dalla suddetta data, il cortile interno della scuola è in parte occupato da ponteggi, recinzioni e deposito materiale vario che, di fatto, impediscono ai bambini il normale utilizzo di un indispensabile spazio aperto,

 

si chiede:

 

1.    la data di ultimazione dei lavori stabilita per il 25 novembre 2003 è stata effettivamente rispettata?

 

2.    in caso negativo:

a)      per quale motivo non è stata rispettata la suddetta data?

b)      quali sono le eventuali responsabilità dell’impresa e/o dell’Amministrazione Comunale per il mancato rispetto dei termini?

c)       quando sono stati o saranno ultimati i lavori?

 

3.    in caso affermativo: perché l’impresa non ha provveduto a liberare il cortile della scuola materna da ponteggi, recinzioni ed altro?

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

Meda,  28  marzo 2004.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AD IMMOBILI, PER RESIDENZE, DI PROPRIETA’ COMUNALE.

 

 

CONSIDERATO CHE

 

·      il fabbisogno di alloggi per i nostri cittadini particolarmente in difficoltà è notevolmente aumentato;

 

·      le attuali condizioni di mercato non consentono un facile accesso alla realtà immobiliare privata esistente sul territorio;

 

·      anche nel recente passato - nel caso specifico di un evento di massima emergenza, - non è stato possibile reperire immediatamente un alloggio comunale da destinare al soggetto disagiato,

 

SI  INTERROGA  PER  SAPERE  SE

 

  1. esistono alloggi di proprietà pubblica non assegnati;

 

  1. in caso affermativo, quanti e dove risultano ubicati e quali sono le motivazioni della loro mancata assegnazione;

 

  1. è intenzione di questa amministrazione riservare una parte di questi beni immobili per situazioni di emergenza e, in caso affermativo, se per gli stessi verrà disposto uno specifico regolamento di assegnazione temporanea;

 

  1. tutti gli  immobili comunali risultano regolarmente assegnati agli attuali affittuari.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

 

Meda,  31  marzo 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA SISTEMAZIONE DI VIA GRADO

 

 

CONSIDERATO CHE

 

·      in passato questa Amministrazione, anche in considerazione delle numerose richieste dei cittadini, ha più volte espresso l'intenzione di realizzare il prolungamento di Via Grado da Via Aquileia a Via Vignazzola con l'obiettivo di rendere più funzionale l'assetto della zona, così da consentire la formazione di una adeguata sede stradale, confermando un percorso viario di fatto già esistente;

 

·      con deliberazione di consiglio comunale nr. 34 del 26.06.2003 è stata adottata variante al PRG ex legge R.23/97 per la realizzazione di una strada;

 

·      alla data odierna perdurano i disagi lamentati dai residenti;

 

SI  INTERROGA  PER  SAPERE:

 

1.          quali sono le reali intenzioni di questa amministrazione in merito all’esecuzione della suddetta delibera consigliare;

 

2.          quali sono i tempi presunti;

 

3.          se ai cittadini residenti è stata fornita corretta e precisa  informazione al riguardo.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

 

Meda,  31 marzo 2004.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AI LAVORI DI AMPLIAMENTO CIMITERO COMUNALE

 

 

Premesso che la data di ultimazione dei lavori di ampliamento del cimitero comunale era stata stabilita per il 27 marzo 2004, come risulta anche dal cartello esposto all’ingresso del cantiere,

 

si chiede:

 

1.    i suddetti lavori sono stati ultimati?

 

2.    in caso di risposta negativa:

 

a)      per quale motivo non sono stati ultimati?

 

b)      sono individuabili responsabilità da parte dell’impresa o dell’Amministrazione Comunale?

 

c)       quale è la nuova data prevista di ultimazione lavori?

 

d)      sono eventualmente previste penali per il ritardo?

 

3.    in caso affermativo: perché non si è provveduto a ripristinare e a rendere usufruibile l’area precedentemente adibita a parcheggio ed attualmente ancora recintata ed occupata dal cantiere?

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  14 aprile 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AI LAVORI DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE ALLA SCUOLA MEDIA TRAVERSI

 

 

Premesso che, nonostante la notizia pubblicata dall’Amministrazione Comunale sul notiziario comunale “Città di Meda Notizie” di settembre 2003 desse in fase di realizzazione i lavori di eliminazione delle barriere architettoniche alla scuola media Traversi (previsti per l’estate 2003), a seguito di nostra interrogazione del 16/09/2003 (nella quale si lamentava il mancato inizio dei lavori) l’Assessore Ferrario rispondeva che presumibilmente sarebbero stati ultimati entro la fine del 2003

 

si chiede:

 

1.    i suddetti lavori sono stati ultimati?

 

2.    in caso di risposta negativa:

a)      per quale motivo non sono stati ultimati?

b)      quale è la nuova data prevista di ultimazione lavori?

 

3.    in caso affermativo:

a)      perché l’impresa non ha provveduto a liberare il cortile della scuola, attualmente ridotto a cantiere?

b)      quali sono i tempi di collaudo, certificazione, rilascio agibilità, eccetera e, di conseguenza, quando si prevede di rendere funzionante ed usufruibile l’ascensore per le persone disabili?

 

4.    quale tipo di pavimentazione ha previsto l’Amministrazione Comunale in sostituzione dell’attuale asfaltatura e quando inizieranno e saranno conclusi i relativi lavori?

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  14 aprile 2004.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AI DOSSI DI RALLENTAMENTO DELLA VELOCITA’

 

·      Con circolare del 7 settembre 1999 il Ministero dell’Interno precisa che per l’installazione dei dossi artificiali sono richieste “la presenza di strade residenziali, parchi pubblici e privati, residence e luoghi simili”, “presenza di strade che non costituiscono itinerari preferenziali per i veicoli di soccorso o di pronto intervento”, “esistenza di una particolare zona del territorio comunale, da delimitarsi come zona residenziale, all’interno della quale qualificare le strade come strade residenziali”;

 

·      Con Direttiva Ministeriale 24-10-2000 - pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 28 dicembre 2000, n. 301 - il Ministero dei Lavori Pubblici ricorda che i dossi di rallentamento della velocità “eventualmente collocati su itinerari di attraversamento di centri abitati, lungo strade più frequentemente percorse da veicoli di soccorso, di polizia o di emergenza, o lungo le linee di trasporto pubblico, devono essere rimossi;

 

quanto sopra premesso si chiede:

 

  1. come interpreta, l’Amministrazione Comunale, la circolare e la direttiva ministeriali?

 

  1. i dossi di rallentamento della velocità collocati sul territorio del Comune di Meda rientrano tra i casi esposti in premessa?

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

  

Meda,  14 aprile 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE CONSIGLIARE IN MERITO AL CONTRATTO DI GESTIONE DELLE  PISCINE  COMUNALI

 

Premesso che

 

·      In risposta ad una ns. interrogazione consigliare del 30 maggio 2003, nella seduta di Consiglio Comunale del 19 giugno 2003 l’assessore Francesco Bassi riferiva che la gestione delle piscine e degli impianti annessi era stata assegnata temporaneamente - con un contratto scadente il 31 dicembre, eventualmente prorogabile al 31 maggio 2004 - in attesa di una gara formale da espletare a gennaio;

 

·      In risposta alla ns. successiva interrogazione del 16 febbraio 2004 - nella quale si chiedeva se la durata del suddetto contratto era stata prorogata al 31 maggio 2004; se era stata espletata, a gennaio, la gara di appalto; eventualmente per quali motivi non era stata espletata la gara e quali erano le intenzioni, in merito, da parte dell’Amministrazione Comunale – l’assessore Bassi Francesco rispondeva: “la gestione delle piscine ed impianti annessi da parte della Meda Servizi Pubblici S.p.A. non si configura quale servizio comunale. Le modalità operative di gestione di tale servizio sono di esclusiva competenza della Meda Servizi Pubblici S.p.A. ed il Comune in merito non ha alcuna competenza.”.

 

SI CHIEDE  

 

  1. chi ha assegnato la gestione delle piscine e degli impianti annessi, per la corrente stagione estiva: la Meda Servizi S.p.A. in liquidazione oppure il Comune di Meda “che in merito non ha alcuna competenza”?

 

  1. per l’assegnazione dei suddetti impianti è stata espletata regolare gara di appalto?

 

  1. in caso di risposta negativa: per quale motivo non è stata espletata?

 

In attesa di risposta, anche scritta come da regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, ringraziamo e porgiamo distinti saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda, 15 giugno 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA DESTINAZIONE D’USO TERRENO EX GIVAUDAN

 

Premesso che

 

·      nella seduta di Consiglio del 26 aprile 2004 è stato deliberato l’acquisto delle aree messe in vendita dalla società ICMESA in liquidazione;

 

·      su dette aree, destinate alla realizzazione di attrezzature di uso pubblico, a mezzo stampa locale era stata annunciata la costruzione, d’accordo con l’Amministrazione Comunale di Seveso, di una caserma dei Carabinieri;

 

·      dai mezzi di informazione abbiamo appreso che nell’accordo sottoscritto dalla Regione Lombardia con i ministri dell’Interno e delle Infrastrutture è compresa la costruzione di una nuova caserma dei carabinieri a Seveso, in via Redipuglia, con relativo finanziamento per 1.700.000 euro,

 

si chiede di conoscere

 

  1. su quali atti si basa l’accordo con il Comune di Seveso per la realizzazione di una caserma dei carabinieri sul terreno ex Givaudan;

 

  1. se è ancora attuabile la realizzazione di una caserma dei carabinieri, sul terreno di proprietà dell’Amministrazione Comunale di Meda, a metà col Comune di Seveso;

 

  1. in caso negativo: quali sono le nuove specifiche attrezzature pubbliche e private di interesse collettivo che l’Amministrazione Comunale intende realizzare sui suddetti terreni e quali le intenzioni in merito alla costruzione di una nuova caserma o alla sistemazione dell’attuale.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  15 giugno 2004.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA TRASMISSIONE TELEVISIVA “PIAZZA PULITA”

 

·      Avendo appreso da alcuni concittadini che nel corso della trasmissione televisiva “Piazza Pulita” il conduttore Roberto Poletti ha strappato, perché si è sentito raggirato, parte del manifesto dell’incontro, tenutosi al Palameda giovedì 20 maggio scorso, promosso dalla San Vincenzo e dall’Amministrazione Comunale di Meda,

 

·      ritenendo che il gesto e le parole di Poletti, in una trasmissione che risulta essere molto seguita, abbiano screditato gli organizzatori dell’incontro e il nome di Meda,

 

si chiede:

 

  1. chi, di fatto, ha organizzato l’incontro e invitato i relatori?

 

  1. Tra gli inviti c’erano anche i nominativi di Ombretta Colli, Filippo Penati e altri candidati alle elezioni del 12-13 giugno 2004?

 

  1. In caso di risposta affermativa alla domanda numero 2: quando si è avuta conferma della presenza dei suddetti candidati?

 

  1. Della presenza di Colli e Penati era stato informato Poletti?

 

  1. Dopo quanto affermato da Poletti in televisione, l’Amministrazione Comunale di Meda ha sentito lo stesso Poletti, ha chiesto spiegazioni in merito, ha comunque contattato il conduttore per chiarire la questione e mosso passi ufficiali a tutela del nome della San Vincenzo e di Meda?

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  16 giugno 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AI COSTI RELATIVI ALLE SCUOLE MATERNE

 

 


Avendo più volte formulato richiesta, anche in Consiglio Comunale, in merito ai costi procapite degli utenti del  servizio di scuole materne sia statali sia di quelle oggetto di apposita convenzione, recentemente approvata,

 

 

si  interroga  per  sapere:

 

  1. quanto ammonta il costo analitico  procapite per gli  alunni della scuola materna Diaz e Garibaldi per l’anno 2003;

 

  1. quanto ammonta il costo analitico procapite per gli alunni della scuola materna Giovanni XXIIIi e Maria Bambina per l’anno 2003

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  30 giugno 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO A POLIZZE ASSICURATIVE DIPENDENTI COMUNALI

 

 

Avendo appreso dalla stampa che la Corte dei Conti avrebbe avviato la procedura per il recupero di somme nei confronti di ex-amministratori, dirigenti e funzionari comunali sottoposti a giudizio in merito a danni causati colposamente all’ente,

 

si interroga per sapere:

 

1.    se esistono polizze assicurative per la copertura di  tali eventi;

2.    nel caso affermativo:

a)   quali figure risultano interessate e per quali massimali;

b)   in quali date le polizze sono state stipulate;

c)   a quanto ammontano i premi pagati;  

d)   se la denuncia dei danni può comportare un aumento del premio di rinnovo alla prossima scadenza.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  30 giugno 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

 

INTERROGAZIONE  IN  MERITO  AI  COSTI PRO CAPITE  SCUOLE  MATERNE

 

 


Avendo più volte formulato richiesta, anche in Consiglio Comunale, in merito ai costi pro capite degli utenti del servizio di scuole materne, sia statali sia di quelle oggetto di apposita convenzione recentemente approvata,

 

si interroga per sapere :

 

  1. a quanto ammonta il costo analitico pro capite per gli  alunni delle scuole materne Diaz e Garibaldi per l’anno 2003;

 

  1. a quanto ammonta il costo analitico pro capite per gli alunni della scuola materna Giovanni XXIII e Maria Bambina per l’anno 2003.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  14 luglio 2004.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

 

INTERROGAZIONE  IN  MERITO  AI  COSTI PRO CAPITE  SCUOLE  MATERNE

 

 


Avendo più volte formulato richiesta, anche in Consiglio Comunale, in merito ai costi pro capite degli utenti del servizio di scuole materne, sia statali sia di quelle oggetto di apposita convenzione recentemente approvata,

 

si interroga per sapere :

 

  1. a quanto ammonta il costo analitico pro capite per gli  alunni delle scuole materne Diaz e Garibaldi per l’anno 2003;

 

  1. a quanto ammonta il costo analitico pro capite per gli alunni della scuola materna Giovanni XXIII e Maria Bambina per l’anno 2003.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  14 luglio 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AL DIRITTO DI SUPERFICIE DELLA FONTANA DI VIA INDIPENDENZA

 

 

Premesso

 

che nella seduta del Consiglio Comunale del 23 giugno 2004 il Presidente della Meda Servizi spa, dott. Massimo Frettoli, ha dichiarato che anche la fontana di via Indipendenza “è una realizzazione su beni di terzi peraltro priva di un diritto di superficie”,

 

si interroga per sapere:

 

  1. se questa Amministrazione, in occasione di una nostra precedente interrogazione, era già al corrente del mancato suddetto diritto di superficie;

 

  1. nel caso affermativo, perché non è stato comunicato;

 

  1. nel caso negativo, perché ciò è avvenuto;

 

  1. se esistono altri casi di costruzioni di opere pubbliche, arredi urbani, o altro per i quali esistano gli obblighi del diritto di superficie che non siano stati regolarizzati;

 

  1. se esistono delle responsabilità ed a chi imputabili;

 

  1.  in caso affermativo alla domanda 5, quali sono le azioni intraprese.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

  

Meda,  14 luglio 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO SERVIZIO GIOCAINSIEME

 

Premesso che il monitoraggio non ha chiarito molti dei dubbi e dei quesiti sollevati dai genitori i cui figli frequentano Giocainsieme e che non sono state mantenute le promesse fatte agli stessi genitori nel corso delle riunioni della Commissione Servizi alla Cittadinanza, chiediamo che siano date risposte alle seguenti domande:

 

1.    L’educatrice alle dipendenze dell’Associazione Fiorella Del Pero, accusata dai genitori di maltrattamenti ai bambini, negli ultimi tempi non era presente al servizio pomeridiano e alla festa di fine anno perché allontanata, dimessa, licenziata, in vacanza o in malattia?

2.    Qual è la qualifica professionale, l’esperienza, e in quale campo, della sostituta (presente anche alla festa di fine anno)?

3.    La chiusura del servizio Giocainsieme è stata anticipata di una settimana? In caso affermativo: per quale motivo?

4.    L’Amministrazione Comunale ha corrisposto all’Associazione Fiorella Del Pero le quote associative non versate da buona parte degli usufruitori del servizio?

5.    L’Amministrazione ha pagato giochi, tappeti ed altro materiale consegnato all’Associazione a fine maggio?

6.    Considerate le spese sostenute (compresi canone di affitto locali, contributi erogati per scaglioni ISEE, ecc.), quanto ha effettivamente risparmiato l’Amministrazione Comunale affidando il servizio Giocainsieme all’Associazione Fiorella Del Pero?

7.    Perché ai genitori dei bambini del Giocainsieme non è stata data possibilità di visionare documenti e/o avere dati più volte richiesti?

8.    Perché non è stato organizzato un incontro con i genitori, diretti interessati, per informarli dell’esito del monitoraggio?

9.    Sono aperte eventuali possibilità a progetti per la gestione del servizio oppure è già stata presa una decisione irrevocabile e definitiva a favore della suddetta associazione?

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  14 luglio 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AL PAGAMENTO ANTICIPATO DELLA TARIFFA DEL TRASPORTO SCOLASTICO

 

 

 

Premesso che con circolare dell’Area Attività Amministrative – Servizi alla persona e per il tempo libero, protocollo 4751 del 18 febbraio 2004, è stata chiesta ai genitori degli alunni delle Scuole Statali Materne, Elementari e Medie la consegna, entro il 16 aprile 2004, del modulo di iscrizione al servizio trasporto scolastico ed una specifica impegnativa per il  pagamento della relativa tariffa per l’intero anno

 

si chiede

 

per quale motivo gli alunni iscritti al trasporto scolastico sono stati obbligati “A DIMOSTRARE L’AVVENUTO PAGAMENTO DELLA TESSERA MENSILE RELATIVA AL MESE DI SETTEMBRE 2004, MEDIANTE ESIBIZIONE DELLA STESSA PRESSO LO SPORTELLO SERVIZI ALLA PERSONA DEL COMUNE ENTRO MERCOLEDI 30 GIUGNO 2004” e, di conseguenza, a sostenere con largo anticipo il costo di un servizio (anche di 99,50 euro) che usufruiranno verso la metà di settembre.   

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

  

Meda,  14 luglio 2004.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AI LAVORI DI AMPLIAMENTO CIMITERO COMUNALE

 

 

Premesso

 

·      che la data di ultimazione dei lavori di ampliamento del cimitero comunale era stata stabilita per il 27 marzo 2004, come risulta anche dal cartello esposto all’ingresso del cantiere,

·      che a seguito di nostra precedente interrogazione, nella seduta di Consiglio del 17 maggio 2004 l’assessore Ferrario aveva risposto che l’ultimazione dei lavori era prevista per il mese di giugno,

 

si chiede:

 

1.    i suddetti lavori sono stati ultimati?

 

2.    in caso affermativo: perché non si è provveduto a ripristinare e a rendere usufruibile l’area precedentemente adibita a parcheggio ed attualmente ancora recintata ed occupata dal cantiere?

 

3.    in caso di risposta negativa:

 

a)      per quale motivo i lavori non sono stati ultimati entro giugno?

 

b)      quale è la nuova data prevista di ultimazione lavori?

 

c)       quando si pensa di rendere usufruibile l’area occupata dal cantiere, un tempo adibita a parcheggio autovetture?

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  14 luglio 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA SPORCIZIA E ALL’INCURIA NEL TERRITORIO COMUNALE

 

Girando normalmente per Meda si possono notare (solo per citare qualcosina):

·      erba incolta al Palameda e su molti marciapiedi del centro e della periferia;

·      vegetazione che ricopre la segnaletica stradale e impedisce la normale transitabilità sui marciapiedi;

·      batterie e copertoni d’auto ed altro abbandonati ai bordi delle strade;

·      fogli di carta (soprattutto per matrimoni) appiccicati dappertutto;

·      deiezioni animali ovunque;

·      torrenti simili a sentieri boschivi,

- il tutto documentato, a puro titolo di esempio, dalle foto allegate (che potrebbero essere decine!), ad eccezione delle deiezioni canine non “immortalate” per rispetto di tutti (ma siamo disponibili per tour guidati e gratuiti) - e viene spontaneo pensare che Meda non sia proprio un paese pulito, ordinato e curato (tranne forse dopo un violento acquazzone che almeno lava via le deiezioni canine).

 

Di fronte alla sporcizia e all’incuria di cui sopra (dovuta per buona parte anche all’inciviltà della gente) si chiede:

 

1.    a chi compete la pulizia di torrenti, marciapiedi, impianti pubblici (nella fattispecie aiuole del Palameda), segnaletica stradale e deiezioni animali?

2.    se di competenza della pubblica amministrazione, perché non viene effettuata?

3.    se a carico di privati, cosa fa il comune per imporre l’ordine?

4.    in merito alle deiezioni canine, da quando è iniziata oltre un anno fa l’apposita campagna, vengono eseguiti controlli riguardo palette e sacchetti? Quante contravvenzioni sono state elevate?

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  21 settembre 2004.

 

Allegate:

 

foto 1 – benvenuto del Comune a chi arriva a Meda da via S.Maria;

foto 2 – erba sui marciapiedi di viale Lombardia all’angolo con via indipendenza;

foto 3 – erba sul marciapiede di via Trieste;

foto 4 – erba sul marciapiede di via Trieste all’angolo con via Lombardia;

foto 5 – erba sul marciapiede di via Nazario Sauro;

foto 6 – vegetazione che ostruisce il marciapiede di via Dante;

foto 7 – erba alta al Palameda;

foto 8 – batterie d’auto abbandonate lungo il ciglio stradale di via S.Maria;

foto 9 – segnaletica stradale in via Martesana uscendo su via Seveso;

foto 10 – cartelli nuziali su segnaletica stradale;

foto 11 – torrente (o bosco) all’attraversamento di via Manzoni (lato numeri civici pari);

foto 12 - torrente (o bosco) all’attraversamento di via Manzoni (lato numeri civici dispari);

 

scattate l’8 settembre e il 18 settembre 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA CARTELLONISTICA DEGLI ANNUNCI MORTUARI 

 

 

CONSIDERATO che la comunicazione di ogni evento che riguarda la comunità deve essere garantita nelle forme e negli spazi più idonei,

 

CONSIDERATO che molti spazi disposti per questo servizio versano in pessime condizioni se non addirittura risultano rimossi,

 

CONSIDERATO che la qualità della vita della nostra città passa anche per l’arredo urbano,

 

SI INTERROGA per sapere

 

·      se è intenzione di questa Amministrazione provvedere ad un tempestivo monitoraggio della situazione attuale;

 

·      se la cartellonistica rimossa o  mancante può essere ripristinata quanto prima;

 

·      se le zone, soprattutto periferiche della nostra città, possono essere fornite di appositi spazi.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

  

Meda,  21 settembre 2004.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLO STATO DI MANUTENZIONE DEL VIALE DEL CIMITERO 

 

CONSIDERATO che l’ampliamento del Cimitero sta interessando anche le aree limitrofe,

 

CONSIDERATO che anche il verde piantumato ai lati del viale del Cimitero versa in condizioni necessarie di miglior attenzione e manutenzione,

 

CONSIDERATO che diverse piante risultano già abbattute per diverse cause tra le quali l’invecchiamento ma anche per l’uso non disciplinato di parcheggio di automezzi,

 

CONSIDERATO che in presenza di  spazi appositamente riquadrati, quali sedi di precedenti piantumazioni, è stato addirittura steso un manto di asfalto, così da impedire l’eventuale ricrescita o ripiantumazione,

 

SI INTERROGA PER SAPERE

 

·      se è intenzione di questa Amministrazione procedere al ripristino della piantumazione mancante,

·      se il verde attualmente presente è soggetto alla regolare e oculata manutenzione conservativa,     

·      se per il parcheggio di automezzi è prevista specifica collocazione nonché apposita regolamentazione.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  21 settembre 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AL TRASPORTO SCOLASTICO

 

 

 

Premesso che con circolare dell’Area Attività Amministrative – Servizi alla persona e per il tempo libero, protocollo 4751 del 18 febbraio 2004, è stata chiesta ai genitori degli alunni delle Scuole Statali Materne, Elementari e Medie la consegna, entro il 16 aprile 2004, del modulo di iscrizione al servizio trasporto scolastico ed una specifica impegnativa per il  pagamento della relativa tariffa per l’intero anno,

 

a seguito di nostra interrogazione consigliare nella quale si chiedeva per quale motivo gli alunni iscritti al trasporto scolastico sono stati obbligati “A DIMOSTRARE L’AVVENUTO PAGAMENTO DELLA TESSERA MENSILE RELATIVA AL MESE DI SETTEMBRE 2004, MEDIANTE ESIBIZIONE DELLA STESSA PRESSO LO SPORTELLO SERVIZI ALLA PERSONA DEL COMUNE ENTRO MERCOLEDI 30 GIUGNO 2004” e, di conseguenza, a sostenere con largo anticipo il costo di un servizio (anche di 99,50 euro) che usufruiranno verso la metà di settembre

 

l’Assessore Gattoni nella seduta di Consiglio del 23 luglio 2004 riferiva, tra l’altro: “il pagamento del trasporto scolastico viene richiesto dall’utenza affinché sia maggiormente responsabilizzata degli impegni assunti e per una migliore razionalizzazione del lavoro d’ufficio”, “molti di quelli che avevano fatto le pre-iscrizione non usufruivano del servizio e quindi il personale doveva rimettersi in moto e modificare gran parte del servizio trasporto, perdendo ulteriormente del tempo che doveva essere dedicato alle attività per l’inizio dell’anno scolastico. Quindi per questa ragione abbiamo chiesto che il mese di settembre fosse pagato anticipatamente in modo da garantire un servizio vero e proprio pratico subito dal primo giorno scolastico.”

 

abbiamo costatato che una parte degli usufruitori del servizio ha pagato di recente la tessera mensile del trasporto scolastico, tant’è che a tutti (compreso chi era già in regola) le assistenti sul pullman hanno chiesto di esibire la tessera in Comune

 

e pertanto chiediamo:

 

  1. Perché, a servizio iniziato, è stato chiesto agli usufruitori del trasporto scolastico di esibire la tessera relativa al mese di settembre, quando già l’avevano presentata entro il 30 giugno 2004?

 

  1. quanti si erano attenuti alle disposizioni impartite, esibendo la tessera entro il 30 giugno 2004?

 

  1. quanti usufruitori del servizio trasporto scolastico sono stati accettati in seguito?

 

  1. per quale motivo non sono state rispettate le disposizioni impartite e sono stati privilegiati i ritardatari rispetto a chi aveva pagato con largo anticipo la tessera relativa al mese di settembre?

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  28 settembre 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALL’IMMOBILE DI PROPRIETA’ COMUNALE DI VIA CIALDINI 

 

 

CONSIDERATO che nel recente passato si è provveduto all’assegnazione degli alloggi della proprietà comunale di Via Cialdini

 

SI INTERROGA per sapere

 

·      se lo stabile in oggetto risulta completamente fruibile in ogni sua componente, ivi compresa la parte destinata a cortile comune,

 

·      se sono stati predisposti servizi ed accessori (cancello d’ingresso, apposito spazio per raccolta rifiuti solidi urbani, ecc.),

 

·     se è avvenuta una verifica sullo stato di tutti gli impianti, elettrici e altri, prima dell’assegnazione degli appartamenti.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

Meda,  28 settembre 2004.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALL’UTILIZZO DI LOCALI COMUNALI IN VIA M.POLO

 

 

 

·      CONSIDERATO che nell’immobile di proprietà comunale di Via Marco Polo  esiste una struttura di  mq. 85 attualmente occupata dall’Associazione Ex Carabinieri,

 

si interroga per sapere:

 

1.    da quanto tempo la struttura è affidata all’Associazione suddetta,

2.    se l’assegnazione è disciplinata da regolare contratto,

3.    a quanto ammonta l’eventualmente canone d’affitto.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  04 novembre 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AL SERVIZIO PRIMA INFANZIA DI VIA SS. AIMO E VERMONDO

 

Considerato che

 

·      nello scorso mese di giugno 2004 la chiusura del servizio GIOCAINSIEME veniva anticipata di una settimana rispetto alla programmazione concordata;

 

·      ad una nostra richiesta informale veniva risposto che la motivazione di questa scelta andava ricercata nella necessità di provvedere allo smontaggio delle attrezzature, dei disegni e di quant’altro presente e necessario per lo svolgimento dell’attività, alla pulizia ed al ripristino dei locali occupati, visto il trasferimento del servizio, alla riapertura, in altra sede; 

 

·      alla data odierna il servizio di assistenza alla prima infanzia si svolge ancora nella vecchia sede di Via SS Aimo e Vermondo;

 

SI INTERROGA PER SAPERE:

 

  1. quali sono le vere motivazioni che hanno indotto, nel mese di giugno, alla richiesta di chiusura anticipata;

 

  1. se ai genitori è stata rimborsata la quota per il servizio non usufruito;
  2. in caso affermativo, a quanto ammonta la cifra rimborsata;
  3. a quanto ammontano le spese per il ripristino dei locali (a giugno);
  4. a quanto ammontano le spese per la risistemazione (a settembre);
  5. perché non è stato effettuato il trasferimento in altra sede, come previsto.

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

                                   RINA DEL PERO   

           

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  04 novembre 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AD ILLUMINAZIONE PUBBLICA IN VIA GIARDINO

 

 

·      Premesso che sul numero di ottobre 2004 del periodico comunale “Città di Meda”, nell’articolo “Più luce in città” è citata la via Giardino tra quelle che nei prossimi mesi saranno oggetto dell’intervento di sostituzione di punti di illuminazione urbana;

 

·      Considerato che attualmente non ci risulta alcun residente in tale via;

 

·      Considerato altresì che la zona in questione è interessata alla ipotetica realizzazione di un centro commerciale;

 

SI INTERROGA PER SAPERE:

 

1.    il piano in oggetto si riferisce ad una ‘vecchia’ programmazione?

2.    in caso affermativo, quali sono le motivazioni di tale ritardo?

3.    in caso negativo, si deve intendere come primo punto luce per il nuovo insediamento?

 

4.    quando si intende realizzare tutto il piano di riammodernamento della pubblica illuminazione considerato che alla data odierna non risulta iniziato alcun intervento?

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  04 novembre 2004.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE SU PAGAMENTO CONSULENZE ESTERNE

 

 

 

CONSIDERATO

 

·      che le recenti normative hanno imposto restrizioni sull’affidamento di consulenze esterne alle aziende a partecipazione pubblica;

 

·      che anche durante il consiglio comunale del 23 dicembre 2004 le richieste di spiegazione rivolte all’assessore alla partita non hanno avuto adeguata risposta

 

si interroga per sapere:

 

  1. quante e quali sono le aziende in cui l’amministrazione comunale è presente;

 

  1. a quanto ammontano i costi sostenuti per le consulenze esterne rispettivamente dall’amministrazione comunale e dalla ex Meda Servizi Pubblici spa per gli esercizi 2000-2001-2002-2003-2004.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  03/01/05


 

Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE  SU  PROPRIETA’  VIA  VOLTURNO

 

 

CONSIDERATO che

-          il problema degli spazi destinati a verde pubblico va assumendo sempre più  preoccupata esigenza,

-          la zona Meda Sud è particolarmente compromessa dal punto di vista degli  spazi per l’aggregazione e il tempo libero,

-          che i pochi spazi verdi rimasti sono costantemente minacciati dal degrado conseguente anche dell’avanzare del parcheggio incontrollato di auto e altro,

-          anche in previsione della prossima apertura del centro Professionale G.Terragni e della nuova ubicazione della scuola Don Milani si andrà inevitabilmente ad incidere sulla necessità di parcheggi e altri servizi,

 

SI INTERROGA PER SAPERE SE

 

l’amministrazione comunale sta predisponendo sull’area di proprietà comunale sita in via Volturno, angolo Via Tre Venezie,  progetti  di salvaguardia o di recupero o altro.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  26 gennaio 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE SU TRASFERIMENTO PROTEZIONE CIVILE

 

 

     CONSIDERATO che

 

-          la PROTEZIONE CIVILE DI MEDA ha di recente trovato collocazione nella proprietà comunale sita in Via San Giuseppe,  

-          nella nuova sede sono state effettuate modifiche migliorative per lo svolgimento dell’attività di detta associazione,

-          dalla stampa locale abbiamo appreso che è previsto un nuovo trasferimento in via Vignazzola, a seguito di accordi intercorsi con l’Amministrazione Comunale di Seveso,

 

SI INTERROGA PER SAPERE

 

  1. a quando risalgono gli accordi con l’Amministrazione Comunale di Seveso,

 

  1. se è stata informata la Protezione Civile di Meda delle trattative e degli accordi intercorsi con Seveso,

 

  1. se le spese di risistemazione dello stabile di via san Giuseppe sono state sostenute dall’Amministrazione Comunale,

 

  1. nel caso affermativo, a quanto ammontano.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  26 gennaio 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE SU CONTRIBUTI AD ASSOCIAZIONI

 

Premesso che

 

·         l’Amministrazione Comunale eroga anche ad Associazioni, Società ed enti non di Meda contributi di varia natura (utilizzo di impianti e strutture, addobbi, manifesti, trofei, denaro, eccetera)

·         non vengono accolte richieste, anche di modesti premi di rappresentanza, da parte di Società medesi, mentre ad altre vengono erogate anche migliaia di euro alla volta,

·         con lettera del 27/12/04 – protocollo Comune di Meda 28/12/04 n° 34603 – si chiedeva l’elenco completo delle richieste di contributi (targhe, coppe, manifesti, addobbi, utilizzo impianti, ecc.) indirizzate dalle associazioni sportive all’Amministrazione Comunale (Sindaco, assessori, ecc.) per manifestazioni, iniziative e attività del 2004 e l’elenco dei contributi concessi, anche senza richieste, ai vari sodalizi sportivi medesi e non,

·         alla suddetta lettera, alla data odierna, non è stata data alcuna risposta,

SI CHIEDE

 

1.    Quali sono i criteri adottati dall’Amministrazione Comunale per negare o concedere i contributi chiesti da enti ed associazioni sportive e culturali;

2.    L’elenco delle richieste di contributo, per manifestazioni e iniziative del 2004, non soddisfatte dall’Amministrazione Comunale;

3.    L’elenco dei contributi, di qualsiasi natura, concessi ad enti e associazioni sportive, ricreative  e culturali per l’anno 2004.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

Meda,  26 gennaio 2005.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE SU ADEGUAMENTO IMMOBILE VIA MAZZINI PER SERVIZIO ASSOCIAZIONE FIORELLA DEL PERO

 

 

CONSIDERATO CHE:

 

Ø  nella convenzione stipulata tra il Comune di Meda e l’associazione Fiorella Del Pero per affidamento incarico relativo alla gestione del servizio per la prima infanzia viene espressamente indicato che detto accordo non costituisce organizzazione di servizio pubblico comunale ne’ di conseguenza è da considerare quale contratto per la gestione di un tale servizio, concetto altresì ben precisato anche nella ricerca proposte di collaborazione per i servizi all’infanzia;

 

Ø  in data 16 giugno 2004, giusta delibera comunale n. 32 del 07.06.2004, viene chiesta alla Regione Lombardia l’esclusione di due alloggi e.r.p. siti nell’edificio comunale di via Mazzini per essere destinati al servizio di prima infanzia;

 

Ø  in data 28.7.2004 l’associazione Fiorella Del Pero presenta con prot. 020986 progetto per l’adeguamento di detti locali, dichiarando altresì la disponibilità ad eseguire i lavori il cui importo verrà poi computato in detrazione al canone di affitto;

 

Ø  solo in data 11 agosto 2004 la Regione Lombardia riscontra e prende atto di tale richiesta e dei relativi lavori di adattamento;

 

Ø  in data 29 ottobre 2004 e 17 novembre 2004 la suddetta associazione presenta altri progetti;

 

Ø  in data 2 novembre 2004 prot. 29052 l’associazione Fiorella Del Pero chiede che l’Amministrazione Comunale possa dare inizio al più presto ai lavori perchè l’ammontare dei costi degli stessi e la clausola di ripristino della situazione quo ante allo scadere del contratto impediscono all’associazione di eseguire in proprio detti lavori;

 

Ø  con Delibera di Giunta n. 64 del 16.11.2004 e determine n. lp 004 del 25.01.2005 e n. lp 017 del 17.02.2005 si affidano i lavori per la sistemazione degli alloggi tramite trattativa privata;

 

 

 

 

 

 

 

 

Ø  in data 18.11.2004 prot. 030729 l’Amministrazione Comunale chiede la proroga di ulteriori tre mesi per il contratto d’affitto dei locali di via SS.Aimo e Vermondo, anche al fine di poter effettuare il ripristino dei locali contrattualmente previsto;

 

Ø  in una nostra precedente interrogazione l’assessore competente, in merito alla precedente considerazione, ci demanda  per la risposta all’ente gestore,

 

 

SI INTERROGA per sapere:

 

  1. cosa intende l’Amministrazione con la dichiarazione che l’accordo non costituisce organizzazione di servizio pubblico comunale;

 

  1. per quali motivi l’Associazione Fiorella Del Pero non ha effettuato direttamente i lavori, benché avesse presentato i documenti;

 

  1. se le modifiche apportate al progetto inviato alla Regione Lombardia sono state successivamente inviate alla stessa; 

 

  1. a quanto ammonta la quota annuale di affitto stipulata con l’associazione in oggetto;

 

  1. se è stata richiesta nuova proroga per l’affitto dei locali di via SS.Aimo e Vermondo, con quale scadenza e a quale costo.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  23 febbraio 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE SU AFFIDAMENTO INCARICO CONSULENZA PROFESSIONALE SPORTELLO UNICO DELLE IMPRESE

 

 

CONSIDERATO che :

 

·      in data 3 gennaio 2005 è stato redatto disciplinare d’incarico per una consulenza tecnico amministrativa in materia di rilascio autorizzazioni per commercio e attività produttive;

·      con decreto n. 3/2005 (privo di data)  il Sindaco ha conferito incarico di collaborazione per consulenza tecnico amministrativa in materia di rilascio di autorizzazioni per commercio e attività produttive presentate preso lo sportello unico delle imprese con esame delle pratiche inerenti le suddette materie e supporto al personale dello sportello unico, il rilascio di pareri e l’esame delle richieste autorizzate,

 

SI INTERROGA PER SAPERE :

 

  1. da quanto tempo risulta attivo lo sportello unico delle imprese;
  2. quale personale dipendente dell’amministrazione comunale, e con quale qualifica, è attualmente occupato;
  3. quante pratiche sono state evase dall’apertura di detto sportello;
  4. se nell’esercizio 2004 la persona incaricata con disciplinare 03.01.2005 aveva già prestato la propria collaborazione e per quale motivo;
  5. in caso affermativo, con quale atto formale e’ stato affidato l’incarico e a quanto e’ ammontato il costo di detto servizio. 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  23 febbraio 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

INTERROGAZIONE SU ANTICIPAZIONI AD ASSOCIAZIONE “MADEINMEDA”

 

CONSIDERATO

 

·      che con nota prot. 29636 dell’8.11.2004 veniva chiesta al Presidente dell’associazione MADEINMEDA la restituzione della cifra di euro 153.113,00 relativa a somme anticipate nell’esercizio 2004;

·      che già in data 28.01.2003 in sede di Commissione Attività Economiche si veniva a conoscenza di anticipo effettuato alla suddetta associazione pari a 44.000.000 di vecchie lire per la quale esistevano accordi tra il Dirigente e l’Assessore per poter detrarre l’importo dal totale ammontare a disposizione dell’assessorato allo sviluppo economico per l’esercizio 2003;

·      che i criteri e le modalità per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari nonché per l’attribuzione di vantaggi economici che disciplinano tali interventi ai sensi dell’articolo 13 della legge 7 agosto 1990 nr. 241, attualmente in vigore anche presso il nostro comune, non consentono forme diverse per interventi,

 

SI INTERROGA per sapere:

 

1.    per quali motivazioni, in più esercizi finanziari, si è provveduto a dette anticipazioni;

2.    in quali date e con quali provvedimenti sono state anticipate le somme di cui sopra;

3.    se alla data del 28 febbraio 2005 l’associazione Madeinmeda ha provveduto al versamento della  quota parziale di 30.000 euro, come indicato nella comunicazione del 7 dicembre 2004 prot. 32701;

4.    se è stata data risposta - e in caso affermativo, come e quando - alla richiesta di rientro, da parte dell’associazione Madeinmeda,  tramite un piano di rimborso da concordare;

5.    se esistono altre forme di anticipazione ad altre associazioni, gruppi, società o altri soggetti.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

Meda,  23 febbraio 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE SU SEGNALETICA STRADALE DI VIA CARDINAL BORROMEO

 

 

PREMESSO che :

 

·      diversi residenti in via Cardinal Borromeo hanno segnalato, tra le varie anomalie e disfunzioni della zona, anche quelle della segnaletica stradale relativa all’istallazione di alcuni cartelli indicatori, ricoperti da teli plastificati oscurati tali da non consentire la loro esatta specificità;

·      abbiamo segnalato la questione alla SV Illustrissima e, per conoscenza, al Comandante della Polizia Locale e al Dirigente dell’Area Lavori Pubblici in data 31 gennaio 2004;

·      alla data odierna non ci è pervenuta alcuna risposta in merito,

 

SI INTERROGA PER SAPERE :

 

  1. a quando risale l’installazione dei suddetti cartelli;
  2. da chi è stata richiesta e autorizzata l’istallazione;
  3. a cosa sono destinati questi cartelli segnaletici;
  4. se è stata verificata la legittima proprietà su cui sono stati istallati;
  5. a quanto  ammontano le spese sostenute per l’acquisto e l’istallazione di detti cartelli. 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  23 febbraio 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

                                                                                                        

 

 

 

INTERROGAZIONE SULLA VOLTURA DELLE UTENZE DELLA PALESTRA DI VIA CADUTI  MEDESI

 

 

 

In riferimento alla richiesta del 2 marzo 2005 della Meda Servizi pubblici S.p.a. in liquidazione al Comune di Meda (protocollo 07/03/05 006982), con la quale si chiede la voltura immediata di tutte le utenze acqua, gas ed energia elettrica relative alla Palestra di Via Caduti Medesi

 

SI CHIEDE

 

se detta voltura è stata effettuata e, in caso affermativo, in quale data.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  13 aprile 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

 

INTERROGAZIONE SU COLLAUDO OPERE REALIZZATE ALLA SCUOLA ELEMENTARE  SAN  GIORGIO 

 

 

Premesso che dalla lettera inviata dal Comune di Meda (protocollo 09.03.05) al liquidatore della Meda Servizi Pubblici S.p.a. risultano ancòra non collaudate, ne’ da parte della Meda Servizi Pubblici, ne’ da parte dell’Amministrazione Comunale, le opere realizzate alla scuola elementare San Giorgio,

 

SI CHIEDE

 

  1. alla data odierna le suddette opere sono state collaudate?

 

  1. in caso di risposta negativa, considerata anche l’attuale natura della Meda Servizi Pubblici “in liquidazione”, come intende comportarsi in proposito l’Amministrazione Comunale?

 

 In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  13 aprile 2005.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

 

INTERROGAZIONE SUL CONTRATTO DI APPALTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA

 

 

 

Premesso che nel “contratto di appalto per la gestione dei servizi di igiene urbana” sottoscritto dal Comune di Meda e dalla ditta Econord in data 31 gennaio 2005, il gestore del servizio è obbligato ad acquistare l’edificio di proprietà della Società Comunale Meda Servizi spa sito in via Piave e può svolgere, se richieste dal Comune, le seguenti prestazioni opzionali:

-       raccolta a domicilio, per il periodo 1 aprile – 30 novembre, della frazione scarti vegetali;

-       secondo giro settimanale di raccolta a domicilio della frazione secca;

-       raccolta separata dei “rifiuti cimiteriali trattati”;

-       distribuzione di sacchi a perdere biodegradabili in amido di mais trasparenti;

-       distribuzione di circa 8.500 contenitori per raccolta vetro, uno per ognuna delle utenze servite;

-       pulizia del suolo pubblico in zone prestabilite dall'amministrazione Comunale anche nella giornata di domenica;

-       rimozione discariche abusive e rifiuti abbandonati

 

SI CHIEDE

 

  1. alla data odierna è stato stipulato il contratto di compravendita dell’edificio di via Piave?

 

  1. in previsione dell’entrata in funzione del servizio raccolta vetro a domicilio, il Comune intende usufruire della prestazione opzionale relativa alla distribuzione di 8.500 contenitori oppure il singolo cittadino dovrà provvedere all’acquisto, a proprie spese?

 

  1. è intenzione dell’Amministrazione Comunale chiedere la prestazione opzionale della distribuzione di sacchi a perdere biodegradabili, gratuitamente per il cittadino?

 

 

 

  1. è stata data adeguata informazione alla cittadinanza dell’apposito numero telefonico gratuito  “istituito”  dal gestore come da art. 5 del suddetto contratto?

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  13 aprile 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AD AFFITTO LOCALI VIA SS.AIMO E VERMONDO

 

 

 

PREMESSO:

 

·      che  nella convenzione stipulata in data 19.12.2003 tra l’Amministrazione Comunale di Meda e l’associazione FIORELLA DEL PERO di Seveso, all’articolo 4 viene stabilito l’uso gratuito dei locali di Via SS.Aimo e Vermondo e all’articolo 5 viene indicata la data del 30 giugno 2004 quale termine per tale beneficio;

 

·      che dalla documentazione agli atti risulta che l’Amministrazione Comunale ha continuato a pagare l’affitto dell’immobile di cui sopra sino alla fine dell’utilizzo dello stesso da parte della suddetta associazione e cioè fino al trasferimento nella nuova sede di Via Mazzini, avvenuta solo recentemente (aprile 2005),

 

 

 

SI INTERROGA PER SAPERE:

 

 

1)       per quale motivo l’associazione Fiorella Del Pero non ha provveduto direttamente al pagamento dell’affitto dei locali di Via SS.Aimo e Vermondo a far data dal 1 luglio 2004;

 

2)       se alla data odierna l’Associazione ha provveduto al rimborso dell’affitto anticipato dall’Amministrazione Comunale;

 

3)       in caso affermativo, per quale importo e per quale periodo;

 

4)       in caso negativo, per quale motivo l’associazione non ha ancora provveduto e come intende l’Amministrazione Comunale procedere per il recupero delle somme anticipate;

 

5)       a quanto ammontano le spese per il ripristino dei locali di cui all’oggetto.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  11 maggio 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO all’intervento effettuato su PIAZZA DELLA CHIESA S.MARIA NASCENTE e VIE laterali

 

 

CONSIDERATO che :

 

-          questa Amministrazione ha predisposto la realizzazione della modifica per la riqualificazione della Piazza della Chiesa compresa tra Via Verdi e Via Mazzini;

 

-          i lavori hanno compreso anche una modifica all’area destinata a parcheggio pubblico di automezzi;

 

-          nel recente passato era stata anche indetta una selezione di idee per la riqualificazione di questa area con relativa  mostra di elaborati;

 

SI INTERROGA per sapere :

 

  1. a quanto ammonta la spesa complessiva dei lavori  realizzati;

 

  1. da chi è stato predisposto e realizzato il progetto;

 

  1. a quanto ammonta la spese per la progettazione e la direzione dei lavori;

 

  1. quanti posti auto sono stati aumentati rispetto ai precedenti già esistenti.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  20 luglio 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AI CENTRI ESTIVI

 

 

Considerato che:

 

  • anche quest’anno sono stati proposti dei centri estivi per i minori della nostra città;

 

  • da segnalazioni ricevute da diversi cittadini e da notizie pubblicate sulla stampa locale il numero di iscrizioni risulta inferiore alle richieste;

 

 

SI INTERROGA per sapere:

 

1.    quanti ragazzi/e sono stati iscritti ai centri estivi per l’anno 2005;

2.    quanti ragazzi/e erano iscritti nell’anno 2004;

3.    da chi è stato gestito il servizio nello scorso anno e in quello di quest’anno;

4.    da chi è stata gestita, e quanto tempo prima, la comunicazione alle famiglie di inizio attività;

 

5.    a quanto ammonta il contributo concesso dal Comune per l’attività e la gestione dei centri estivi negli esercizi 2004 e 2005.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  20 luglio 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AL TORRENTE TaRO’

 

 

Considerato:

 

  • che il problema della scarsa manutenzione del corso d’acqua che attraversa la nostra città è da sempre oggetto di segnalazioni da parti di numerosi cittadini;
  • che di recente si è provveduto, da parte della Regione Lombardia – Genio Civile, alla ‘sistemazione’ di un tratto di sponda  compreso tra Via dei Cipressi e Piazza del Lavoratore;
  • che nel tratto confinante con Via Parini sono visibili numerose crescite di arbusti ormai tramutatesi in alberi che con la prossima stagione di piogge creeranno inevitabilmente problemi allo scorrimento delle acque;

 

SI INTERROGA per sapere se:

 

1)    i rapporti con la Regione Lombardia – Genio Civile risultano attivi e solleciti;

 

2)    i lavori recentemente effettuati sono stati collaudati o quantomeno verificati nella qualità, anche da parte della nostra Amministrazione;

 

3)    è possibile prevedere l’intervento della Protezione Civile locale ed eventualmente di volontari per il mantenimento della pulizia delle sponde e dell’alveo del torrente.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  20 luglio 2005.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE SU AFFITTI E GRADUATORIE PER ASSEGNAZIONE IMMOBILI COMUNALI.

 

 

PREMESSO

 

che ad una precedente interrogazione consigliare dell’11/10/2002 protocollo n. 24529 in merito alla gestione affitti degli immobili comunali, alla domanda “se esistono situazioni di morosità ed eventualmente le procedure adottate per il recupero” l’allora assessore al bilancio, dott. Massimo Torchiana, nella seduta di Consiglio del 15/11/2002 confermava l’esistenza della situazione di morosità con conseguente invio di sollecito al pagamento

 

SI  INTERROGA  PER  SAPERE  SE

 

  1. le suddette morosità sono state recuperate;

 

  1. alla data odierna esistono ancora morosità per gli affitti degli immobili comunali;

 

  1. quali mezzi, oltre al sollecito, utilizza chi amministra gli stabili comunali per il recupero degli importi non corrisposti;

 

  1. in caso di mancato recupero, l’Amministrazione Comunale adotta provvedimenti nei confronti dei morosi:

 

  1. tutti gli  immobili comunali risultano regolarmente assegnati agli attuali affittuari o esistono situazioni da regolarizzare;

 

  1. la morosità costituisce motivo per essere esclusi dalla graduatoria per l’assegnazione di altri immobili di proprietà del Comune di Meda.

  

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

Meda,  18  agosto 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE SU AREA VERDE DI VIA MAGENTA.

 

 

Che con lettera del 18/04/05, indirizzata al Sindaco e ai Consiglieri Comunali, i residenti in via Magenta chiedevano, tra l’altro, “a Lei, signor Sindaco, di dare un seguito concreto alle Sue stesse parole, nonché attuazione alle previsioni di Piano Regolatore con la realizzazione di un’area a VERDE PUBBLICO ATTREZZATO lungo la via Magenta che impedisca lo sfruttamento della stessa quale deposito industriale, come avviene ormai da sette anni”

 

PREMESSO che alla data odierna non ci risulta che i suddetti cittadini abbiano ricevuto risposta alcuna alle domande poste,     

 

SI  INTERROGA  PER  SAPERE 

 

  1. qual è la destinazione attuale dell’area in questione?

 

  1. esiste una convenzione tra l’Amministrazione Comunale e la proprietà perché l’area sia uno standard?

 

  1. quali sono le effettive intenzioni dell’attuale Amministrazione Comunale in merito all’area in questione?

 

  1. perché ai residenti di via Magenta non è stata data risposta nei termini regolamentari di 30 giorni?

  

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  18  agosto 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE SU COMPENSI PROGETTO RILEVAZIONE E REVISIONE NUMERAZIONE CIVICA

 

 

 

Poiché nell’atto (allegato a determina dell’Area Territorio) “Sistema informativo territoriale – Progetto per formazione banca dati immobiliare – PROGETTO INTERNO” per la prima fase del progetto relativa alla NUMERAZIONE CIVICA, al capitolo “Determinazione dei compensi e criteri di assegnazione” accanto alle voci “la quota a disposizione per il progetto è di Euro”, “Al responsabile del progetto: Euro”, “al gruppo di lavoro intersettoriale Euro”, “al personale partecipante al progetto: Euro” non compare importo alcuno,

 

 

SI  INTERROGA  PER  SAPERE

 

  1. come mai si adottano atti con importi lasciati in bianco;

 

  1. quali sono i compensi previsti per ognuna delle suddette voci.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  18  agosto 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE SU RITIRO VETRO A DOMICILIO

 

 

CONSIDERATO

 

che dalle parole del Sindaco, dagli articoli sui giornali e dalle notizie pubblicate sul notiziario comunale “Città di Meda Notizie”, la raccolta del vetro a domicilio avrebbe dovuto iniziare già da alcuni mesi;

 

PREMESSO

 

che nei preliminari di un Consiglio Comunale scorso alla richiesta del consigliere Lanzani di informare la cittadinanza, anche a mezzo stampa, in merito al ritardo e alle motivazioni del mancato ritiro del vetro non è stato dato seguito alcuno,

 

 

SI  INTERROGA  PER  SAPERE

 

  1. i motivi del ritardo nel ritiro del vetro a domicilio;

 

  1. quando inizierà la raccolta del vetro a domicilio e con quali modalità per il cittadino;

 

  1. perché dopo l’annuncio del ritiro del vetro già dai mesi scorsi ai cittadini non è stata più fornita alcuna comunicazione.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  18  agosto 2005.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALL’ACCOMPAGNAMENTO AL TRASPORTO DI SOGGETTI  DIVERSAMENTE  ABILI

 

 

CONSIDERATO

 

che l’Amministrazione Comunale ha stipulato una convenzione con la Cooperativa Sociale della Brianza S.r.l. - Via Libertà 7, Meda - per l’accompagnamento al trasporto di soggetti diversamente abili dalla propria residenza a diversi centri di assistenza,

 

SI INTERROGA PER SAPERE

 

  1. quali caratteristiche professionali sono richieste per lo svolgimento di detto servizio;

 

  1. se le stesse sono conformi alla disciplina del contratto di lavoro per il personale dipendente delle cooperative;

 

  1. quale costo pro-capite è stato sostenuto nell’esercizio 2004;

 

  1. a quanto ammonta il costo orario pattuito per l’esercizio 2005;

 

  1. a chi è delegato il controllo per l’attuazione delle condizioni stabilite nella convenzione.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  19 ottobre 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA COMMISSIONE CONSULTIVA PER LA DISCIPLINA  DEL  COMMERCIO  SU  AREE  PUBBLICHE

 

 

CONSIDERATO

 

  • che con deliberazione n. 30 del Consiglio Comunale di Meda in data 13/12/2001 è stato approvato il REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE (L.R. NR.15 del 21/03/2000);

 

  • che l’articolo 5 del suddetto regolamento specifica che nella composizione della  Commissione Consultiva devono essere nominati anche due rappresentanti delle associazioni dei consumatori e degli utenti,

 

SI INTERROGA PER SAPERE

 

  1. se si è provveduto alla nomina dei due rappresentati delle associazioni dei consumatori e degli utenti;

 

  1. in caso affermativo, con quale criterio e in base a quali indicazioni e da parte di quali associazioni;

 

  1. a quanto ammonta il gettone di presenza per la partecipazione ai lavori della commissione da parte di ogni singolo componente.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  19 ottobre 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA CONVENZIONE CON L’ASSOCIAZIONE FIORELLA DEL PERO

 

 

PREMESSO

 

  • che questa Amministrazione, a seguito di indizione di gara, ha stipulato con l’Associazione Fiorella Del Pero una convenzione per un servizio di assistenza Prima Infanzia e nella documentazione è più volte ribadito che non trattasi di servizio comunale;

 

  • che non risulta previsto a carico dell’Amministrazione il pagamento delle utenze telefoniche intestate al servizio GIOCAINSIEME di Via SS. Aimo e Vermondo (così    precedentemente denominato) né al servizio GIROTONDO di Via Mazzini (come attualmente denominato) che nel cambio di denominazione e indirizzo ha mantenuto lo stesso numero telefonico;

 

  • che anche sulla guida telefonica PAGINE BIANCHE 2005-2006 si trova indicato lo stesso numero telefonico di detto servizio in corrispondenza dei servizi del MUNICIPIO di Meda

 

 

 

SI INTERROGA PER SAPERE :

 

  1. se le suddette utenze telefoniche risultano intestate all’associazione Fiorella Del Pero o al Comune di Meda;

 

  1. se il Comune ha pagato delle utenze telefoniche di competenza di detta Associazione;

 

  1. in caso affermativo, a quanto ammontano dette utenze;

 

  1. se nella richiesta - datata 14.07.2004 prot. 019919 - da parte del Comune di Meda  all’Associazione Fiorella Del Pero  per  euro 4.000 relativa a spese di pulizie e a euro 2.500 per manutenzioni varie sono eventualmente comprese anche le utenze telefoniche;

 

 

 

  1. In che data l’associazione ha provveduto al pagamento delle cifre di cui sopra.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

  

Meda,  19 ottobre 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AL CORSO DELLA PROVINCIA DI MILANO PER RILASCIO  E  RINNOVO  PERMESSI  DI  SOGGIORNO  PER  IMMIGRATI

 

 

PREMESSO

 

che dal 15 al 29 giugno 2005 la Provincia di Milano ha organizzato un corso, riservato alle pubbliche amministrazioni, in merito al rilascio e rinnovo permessi di soggiorno per immigrati, per facilitarne l’attuazione, al quale ci risulta che anche l’Amministrazione Comunale di Meda ha inviato propri dipendenti,

 

 

SI INTERROGA PER SAPERE

 

  1. quanti sono i dipendenti che hanno seguito questo corso;

 

  1. a quanto ammontano i costi sostenuti;

 

  1. se questa Amministrazione ha deciso di dare attuazione a quanto disposto dalla Provincia di Milano;

 

  1. in caso negativo, per quali motivi non ha ritenuto di dare seguito all’iniziativa.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  19 ottobre 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE  SUI  DEBITI  DELL’ASSOCIAZIONE  MADE  IN  MEDA

 

 

Rispondendo ad un'interrogazione del collega Marelli, l'Assessore allo Sviluppo Economico ha recentemente affermato che la corrispondenza dell'Associazione "Made in Meda" non viene protocollata "poiché trattasi di soggetto diverso dall'Ente e con propria autonomia gestionale", ma ha altresì sostenuto che "l'informazione sull'andamento economico-finanziario viene fornita ufficialmente all'Assessore nell'Assemblea dei soci, nella seduta ordinaria, durante l'approvazione del Bilancio preventivo e consuntivo, ma l'Assessore comunque viene informato sulle attività della Associazione", lasciando intendere - seppure in modo vago - di conoscere tale andamento.

 

PREMESSO che tale risposta lascia adito a dubbi sulla effettiva conoscenza da parte dell'Assessore della reale situazione finanziaria (ovvero debitoria) dell'Associazione, che il Comune, in quanto socio di riferimento, si troverebbe a dover ripianare,

 

in mancanza di risposte, sia da parte del Sindaco che da parte dell’Assessore allo Sviluppo Economico, alle domande formulate nella seduta di Consiglio del 13 ottobre 2005

 

SI INTERROGA PER SAPERE

 

1.    a quanto ammontano esattamente nel totale e in dettaglio i debiti contratti e non ancora saldati dall'Associazione "Made in Meda" per le diverse manifestazioni e le missioni economiche promosse o organizzate dalla stessa?

 

2.    qual è l'elenco delle ditte medesi e delle ditte non medesi che hanno partecipato ad ogni singola missione e/o manifestazione?

 

3.    perché si è addossato all'Associazione (o perché la stessa si è assunta) il costo della mostra del fotografo Maurizio Galimberti ("Maurizio Galimberti interpreta il design") pur avendo risorse di bilancio estremamente esigue?

 

4.    se l'Amministrazione Comunale abbia mai utilizzato l'Associazione "Made in Meda" come strumento di "copertura" per promuovere iniziative delle quali lo stesso Comune avrebbe avuto difficoltà a giustificare le spese (come - ad esempio - 15.754,80 euro allo Studio Metria per ideazione e allestimento della mostra di Galimberti,  11.000,00 euro alla ditta Secchi sistem per "montaggio - smontaggio - pedana girevole" o 2.400,00 euro a Giuliana Scimè per "critica su Galimberti", 9.300,00 euro a Miss Bibi per catalogo, 1.862,88 allo studio Anna Casati, 1.284,00 a Longoni Tipografia e 1.700,00 a Gourmet per "rinfresco", sempre riferiti alla mostra di cui sopra);

 

5.    se le ditte che hanno in parte contribuito a sostenere tali costi hanno beneficiato di agevolazioni particolari o di contributi per la loro partecipazione alle "missioni" economiche;

 

6.    se, da chi e in che data è stata pagata la ditta "Lorenzo design & publicitè" che in data 13.05.2004 (protocollo Comune di Meda n. 13580) aveva inviato un'offerta per la stampa di dépliants in 4 colori per la mostra in Canada;

 

7.    se, da chi e in che data sono state pagate le fatture 23/2004 di 52.500 euro e 24/2004 di 124.041 euro emesse in data 30.06.2004 dalla ditta Copernico 2000 all'Associazione "Made in Meda" con scadenza al 14.07.2004 e dalla stessa ditta Copernico sollecitate per la seconda volta in data 11.05.2005;

 

8.    se di questi debiti dell'Associazione l'Assessore allo Sviluppo Economico sia stato puntualmente informato e se gli stessi risultino iscritti a bilancio dell'Associazione;

 

9.    se l'Assessore sia a conoscenza dell'esistenza di altri debiti simili e nei confronti di chi;

 

10. se l'Amministrazione Comunale intende intervenire per ripianare i debiti contratti dall'Associazione "Made in Meda", e - in caso affermativo:

 

11. se le ditte non medesi beneficeranno allo stesso modo delle ditte medesi dell'intervento economico del Comune di Meda, ovvero con quale diverso criterio?

 

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  19 ottobre 2005.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA SOSPENSIONE DI EROGAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA  ALLE  CASE  COMUNALI

 

 

In merito alla vicenda degli inquilini degli stabili comunali che dal 3 ottobre 2005 sono rimasti senza energia per alcuni giorni

 

SI INTERROGA per sapere

 

·      quando è iniziato e per quanto tempo si è protratto il periodo di morosità?

 

·      quante assemblee condominiali si sono svolte in tale periodo?

 

·      a chi erano intestate le fatture Enel nel periodo di morosità sino al luglio 2005?

 

·      chi di fatto ha gestito sino a luglio 2005 la ricezione, il controllo e il pagamento delle suddette fatture?

 

·     in caso di mancato pagamento di qualsiasi spesa condominiale da parte dell’inquilino, a chi spetta corrispondere quanto dovuto?

 

·     quale controllo è stato esercitato (e da chi) nel periodo di morosità sui conti (preventivi e consuntivi) degli immobili di proprietà comunale oggetto del provvedimento ENEL?

 

·     quali provvedimenti intende assumere l'Amministrazione Comunale nei confronti dell'Amministratore condominiale e/o nei confronti di chi abbia omesso i controlli?

 

·     corrisponde al vero che la Meda S.p.A. in liquidazione ha notificato decreto ingiuntivo al Condominio per il mancato pagamento delle spese?

 

·     In caso affermativo, a chi risulta specificatamente notificato tale decreto?

 

·     quali spese aggiuntive ha comportato per l'Amministrazione Comunale ogni passaggio della vicenda in oggetto e l'emanazione dell’eventuale decreto ingiuntivo in particolare?

 

·      come l'Amministrazione Comunale intende recuperare questi maggiori oneri per spese aggiuntive?

 

·     poiché l’assessore alla Persona e alla Famiglia ha dichiarato alla stampa che l’Enel ha compiuto un’azione drastica senza alcun preavviso al Comune, l’Amministrazione Comunale ha promosso o intende promuovere qualche azione legale nei confronti dell’ente erogatore per un’azione così drastica e senza preavviso?

 

·      sono state intraprese ovvero l'Amministrazione intende intraprendere eventuali azioni legali nei confronti dell’Amministratore Condominiale?

 

·      L’Amministrazione è a conoscenza di altre situazioni di morosità relative ad altre forniture (ad esempio gas metano)?

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  19 ottobre 2005.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AD IMMOBILI, PER RESIDENZE, DI PROPRIETA’ COMUNALE.

 

 

CONSIDERATO CHE

 

·      il fabbisogno di alloggi per i nostri cittadini particolarmente in difficoltà è notevolmente aumentato;

 

·      le attuali condizioni di mercato non consentono un facile accesso alla realtà immobiliare privata esistente sul territorio,

 

SI  INTERROGA  PER  SAPERE  SE

 

  1. esistono alloggi di proprietà pubblica non assegnati;

 

  1. in caso affermativo, quanti e dove risultano ubicati e quali sono le motivazioni della loro mancata assegnazione;

 

  1. tutti gli immobili comunali risultano regolarmente assegnati agli attuali affittuari ovvero permangono situazioni di irregolarità già evidenziate in una precedente interrogazione e, in questo caso:

 

a)      quali sono i motivi che non hanno consentito la regolarizzazione;

b)      quando si ritiene di regolarizzare i rapporti;

c)       quali impegni intende assumersi l’Assessore a questo proposito.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  01  febbraio 2006.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AI SERVIZI PRIMA INFANZIA

 

 

CONSIDERATO CHE:

 

  • l’articolo 118 della Costituzione Italiana favorisce l’autonoma iniziativa di cittadini singoli o associati per lo svolgimento di attività di interesse generale;

 

  • l’art. 3 del T.U.EE.LL. prevede che per l’esercizio delle proprie funzioni i Comuni possono avvalersi dell’autonoma iniziativa dei cittadini singoli e associati;

 

  • l’art. 6, 2° comma, lett. a, della legge 328/2000 prevede che nella realizzazione di interventi riconducibili ai servizi alla persona, i Comuni coinvolgano i soggetti appartenenti al terzo settore;

 

  • la legge regionale nr. 23/1999 art. 5, per favorire l’associazionismo familiare, prevede la possibilità che le associazioni familiari possano stipulare convenzioni anche con gli enti locali per gestire servizi alla persona;

 

  • il programma di governo comunale presentato in Consiglio Comunale l’11.07.2002  prevede la valorizzazione della famiglia e dell’associazionismo tale che sono state effettuate scelte che hanno coinvolto due soggetti (un’associazione con sede a  Seveso ed una cooperativa locale) mentre sul territorio sono presenti altri soggetti,

 

SI INTERROGA PER SAPERE

 

1.    quali sono le realtà, presenti sul territorio, a conoscenza dell’Amministrazione Comunale;

 

2.    se l’Amministrazione Comunale ha contattato o intende contattare tutte le realtà presenti sul nostro territorio;

 

3.    se è prevista l’estensione della convenzione ad enti di cui al punto 2 ed anche ad enti esterni (ad esempio il vicino Asilo Nido di Camnago)

 

4.    in caso di risposta negativa al precedente punto, per quali motivi non verrebbe estesa la convenzione;

 

5.    in caso di risposta affermativa al punto 3, con quali modalità e con quale decorrenza.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO               

 

 

MAURIZIO LANZANI        

Meda,  01 febbraio 2006.


 

Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLO SPORTELLO LAVORO

 

Considerato che

 

·      recentemente e’ stato predisposto da questa Amministrazione uno “sportello lavoro” per raccogliere, informare e indirizzare dati relativi alla collocazione all’attività lavorativa del nostro territorio,

 

 

si interroga per sapere

 

1.    il costo sostenuto per detto servizio nell’anno 2005;

 

2.    il numero delle richieste di collocazione pervenute;

 

3.    il numero delle collocazioni positivamente concluse;

 

4.    quali sono i tempi medi per ottenere  il previsto appuntamento con l’operatore esterno addetto al servizio;

 

5.    quali sono stati i tempi medi per l’evasione delle stesse.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  10 febbraio 2006.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AL SITO WEB DEL COMUNE DI MEDA

 

 

VISTA

 

 la determinazione dell’Area Logistica nr. 95 del 30/12/2004 avente per oggetto “Realizzazione nuovo sito web istituzionale del Comune di Meda” nella quale, fra l’altro, si premette che:

 

·         il sito internet dell’Ente rappresenta una “vetrina” del Comune, e contribuisce altresì a veicolare l’identità dell’amministrazione.

·         il sito del Comune necessita di un completo restyling, allo scopo di migliorarne la fruibilità dei contenuti, potenziarne l’efficacia comunicativa, renderlo congruo all’immagine grafica coordinata di tutti gli strumenti di comunicazione dell’Ente

 

e si ritiene “necessario procedere alla realizzazione di un nuovo sito istituzionale del Comune di Meda, rispondente ai più aggiornati criteri di usufruibilità, che consentano di raggiungere una migliore efficacia comunicativa, secondo un progetto che consenta ai singoli uffici di aggiornare in modo autonomo le pagine web, sollevando così il personale del CED da una parte significativa del carico di lavoro”,

 

CONSIDERATO

 

che i cittadini usufruitori e utilizzatori del suddetto sito non hanno riscontrato significative migliorie

 

 

SI INTERROGA PER SAPERE

 

 

1.    se è stato dato seguito alla suddetta determinazione;

 

2.    in caso negativo, per quale motivo non è stato portato a termine quanto in essa previsto;

 

3.    in caso affermativo:

 

a)      se il contratto è stato ordinato/accettato;

 

b)      la data della prima riunione di analisi del progetto;

 

c)       se la ditta SANGIORGIO ha fornito il software specifico ed ha provveduto alla formazione on site del personale addetto agli aggiornamenti del sito;

 

d)      se è stato eseguito il restyling  previsto dalla determinazione;

 

e)      quali sono le differenze sostanziali apportate al sito;

 

f)        se l’aggiornamento in modo autonomo delle pagine web da parte dei singoli uffici ha di fatto tolto una parte significativa di lavoro al personale del CED;

 

g)      se, quando e per quale importo è stata liquidata la relativa fattura.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  10 febbraio 2006.

topRitorna in alto


 

Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA MANUTENZIONE DI IMMOBILI DI PROPRIETA’ COMUNALE.

 

 

PREMESSO CHE

 

·      sono sempre più numerose le segnalazioni, da parte di cittadini affittuari di immobili di proprietà comunali di recente realizzazione, di scrostamento di intonaco esterno, rotture di tegole, ecc. con infiltrazioni di acqua, deterioramento di tetti e sottotetti e conseguenti danni agli appartamenti abitati;

 

·      nell’ala di cimitero recentemente costruita, le costruzioni dei colombari presentano evidenti segnali di infiltrazioni e cedimenti,

 

SI  INTERROGA  PER  SAPERE  SE

 

  1. a conclusione dei lavori di realizzazione di immobili di proprietà comunale vengono effettuati, e da parte di chi, i dovuti controlli e i collaudi;

 

  1. l’Amministrazione ha accertato quanto enunciato in premessa;

 

  1. in caso affermativo alla risposta precedente, per risolvere i vari problemi, quali provvedimenti l’Amministrazione Comunale intende adottare anche nei confronti delle imprese costruttrici per eventuali difetti o irregolarità delle opere eseguite.

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  10  febbraio 2006.


 

Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA TRASCRIZIONE DEI VERBALI DEL CONSIGLIO COMUNALE

 

 

 

PREMESSO

 

che da alcuni anni ci lamentiamo (unitamente ad altri gruppi consiliari) del ritardo di mesi con il quale ci vengono consegnate le trascrizioni - altrimenti dette “sbobinature” - dei verbali delle sedute dei Consigli Comunali;

 

 

PRESO ATTO

 

che alla data odierna la più recente “sbobinatura” inviata ai Consiglieri risale al lontano 16 settembre 2005, a fronte di altri 18 Consigli convocati negli 8 mesi successivi;

 

 

RISCONTRATO

 

che i tempi per la “sbobinatura” non sono affatto “un po’ più solleciti” come promesso dal Sindaco nella seduta di Consiglio del 31 marzo 2005;

 

 

SI INTERROGA PER SAPERE

 

  1. se alla data odierna esistono contratti, accordi, convenzioni o simili, che affidino l’incarico di trascrivere le registrazioni dei Consigli Comunali (e la relativa durata);

 

  1. se le registrazioni (dvd, cassetta o altro in copia od originale) di tutti i Consigli Comunali tenutisi sino alla data odierna sono state consegnate all’incaricato per la “sbobinatura”;

 

  1. il motivo per il quale ai consiglieri vengono consegnati con ritardo di parecchi mesi i verbali del Consiglio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  03 maggio 2006.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALL’AFFERMAZIONE DEL SINDACO RELATIVA AD ERRORI DEL CONSIGLIERE LANZANI

 

 

 

Poiché nella seduta di Consiglio di giovedì 20 aprile 2006, il Sindaco Adelio Asnaghi, replicando ad un intervento sul Bilancio del consigliere Corrado Marelli, ha apertamente e pubblicamente accusato di “errori commessi” il consigliere Maurizio Lanzani, senza precisare quali,

 

SI CHIEDE

 

di conoscere gli errori del consigliere Lanzani ai quali il Sindaco si riferiva nella suddetta seduta.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  03 maggio 2006.


 

Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AD ALIENAZIONE PATROMONIO COMUNALE 

 

 

 

CONSIDERATO CHE

 

·         nella documentazione relativa al BILANCIO DI PREVISIONE 2006 - presentato in occasione dell’ultimo Consiglio Comunale - è indicata la cifra di 100.000 euro per alienazione di patrimonio comunale;

 

  • durante la relativa discussione in Consiglio Comunale abbiamo chiesto chiarimenti in merito e, in risposta, il Dirigente dell’Area Finanziaria, dott. Giovanni Magni, ha specificato che ‘probabilmente’ trattasi di un’area sita in Via Pescarenico;

 

  • anche durante l’illustrazione in Commissione Bilancio è stata posta analoga richiesta con conseguente analoga risposta;

 

  • al Dirigente dell’Area Territorio, Architetto Pietro Caglio, abbiamo formalmente richiesto maggiori delucidazioni e da questi ricevuto riscontro scritto (riportato in calce alla presente) di inoltrare interrogazione al Signor Sindaco per la risposta in Consiglio Comunale;

 

  • alcuni concittadini ex soci della cooperativa Grignetta, attuali proprietari, residenti in via Pescarenico, ci hanno incaricati di informarci meglio sulla situazione sopra esposta,

 

 

SI INTERROGA PER SAPERE

 

1.    a cosa esattamente si riferisce la voce di bilancio relativa all’alienazioni di beni immobili pari a €. 100.000;

 

2.    in base a quale valutazione e da chi è stata richiesta l’alienazione di cui sopra;

 

3.    da chi, come e quando è stata contattata la proprietà.

 

 

 

 

 

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

Meda,  03 maggio 2006.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

                                                                                                       

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO A CONVENZIONAMENTI SERVIZI PRIMA INFANZIA

 

 

 

 

CONSIDERATO

 

  • che sul nostro territorio esistono alcune strutture private che offrono servizi alla prima infanzia;

 

  • che esiste la possibilità di convenzionamenti con l’Amministrazione Comunale;

 

  • che alcune delle suddette strutture già usufruiscono dei succitati convenzionamenti;

 

  • che anche in occasione di una nostra precedente interrogazione in merito, trattata nel Consiglio Comunale del 13 febbraio u.s., abbiamo appreso - dalla risposta da parte dell’Assessore alla partita - che un’altra struttura aveva presentato richiesta di convenzionamento;

 

  • che questa richiesta è stata presentata e protocollata in data  27 LUGLIO 2005;

 

  • che alla data odierna nessuna risposta risulta pervenuta alla stessa,

 

 

 

SI INTERROGA PER SAPERE

 

  1. per quale motivo non è stata data risposta, anche se negativa, ad una richiesta pervenuta oltre 10 mesi fa;

 

  1. se è intenzione dell’Amministrazione avvalersi anche di questa struttura;

 

  1. in caso negativo, per quale motivo;

 

  1. in caso positivo, come e quando.

 

 

 

 

 

 

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda, 3 maggio 2006.


 

Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA MANCATA CONVOCAZIONE DELLA COMMISSIONE ATTIVITA’ ECONOMICHE PER LA NOMINA DEL PRESIDENTE

 

 

 

VISTI

 

l’art. 17 dello Statuto Comunale e l’art. 5 del “regolamento per il funzionamento delle Commissioni Consiliari” secondo i quali il Consiglio Comunale istituisce Commissioni consultive permanenti, tra cui quella per le Attività Economiche regolarmente nominata nella seduta di Consiglio dell’11 luglio 2002;

 

 

PREMESSO

 

che da ottobre 2005 la suddetta Commissione – che non è convocata da ben 14 mesi - è priva del Presidente;

 

 

PRESO ATTO

 

che a specifica domanda scritta, il Segretario Comunale, dott. Giacomo Andolina, con mail del 9 gennaio 2006, rispondeva: “Il vigente regolamento sul funzionamento delle commissioni non contiene una specifica disciplina con riguardo alle modalità di convocazione della commissione in assenza del presidente. Per tale motivo ad avviso dello scrivente occorre applicare analogicamente la disposizione contenuta all'art.11 del predetto regolamento concernente la prima convocazione della commissione (per la nomina del presidente) in relazione alla quale è previsto che sia il Sindaco a provvedere a tale convocazione”;

 

 

CONSTATATA

 

la mancata convocazione della commissione nonostante la richiesta inoltrata dai sottoscritti, in qualità di Commissario e di Vice Presidente, al sig. Sindaco, in data 10 gennaio 2006;

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RICORDATO

 

che nei preliminari dei Consigli Comunali degli ultimi mesi è stato ripetutamente chiesto di convocare la commissione o, quanto meno, di motivare il rifiuto;

 

 

CONSTATATO

 

che l’arrivo di un nuovo Segretario Comunale ha portato a diverse letture, interpretazioni e applicazioni di atti e regolamenti;

 

 

 

SI  INTERROGA  PER  SAPERE

 

 

  1. a chi compete la convocazione della Commissione Attività Economiche in mancanza del Presidente della Commissione stessa;

 

  1. per quale motivo la commissione non viene convocata, quanto meno per la nomina del Presidente;

 

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  03 maggio 2006.

topRitorna in alto


 

Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA SPESE DELL’ISTITUZIONE PER LA GESTIONE DEL CENTRO DIURNO ANZIANI

 

 

 

CONSIDERATO

 

che da tempo è costituita l’Istituzione per la gestione del Centro Diurno Anziani “Primo Busnelli” e che la stessa svolge attività ricreative presso l’edificio comunale di Via Naviglio 10

 

SI INTERROGA per sapere:

 

1.       a carico  di chi sono le spese relative ai diritti SIAE per le attività di cui sopra?

 

2.       a carico di chi sono le spese per i corsi svolti o in corso di svolgimento?

 

3.       i soci dell’Istituzione contribuiscono alle spese sostenute dall’amministrazione comunale?

 

4.       l’iscrizione all’Istituzione è gratuita ?

 

5.       a quanto ammontano, dalla costituzione dell’Istituzione alla data odierna, le spese sostenute dall’amministrazione suddivise per  attività ricreative, per  attività culturali, per  spese varie?

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  03 maggio 2006.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AD UTILIZZO CENTRO ANZIANI

 

 

 

 

CONSIDERATO CHE

 

  • il Comune di Meda è proprietario della struttura di via Naviglio, denominata “Centro Anziani”;

 

  • la stessa dovrebbe essere utilizzata, come chiaramente si evince anche dal nome stesso, da soggetti anziani;

 

  • nell’ultimo periodo la struttura è stata utilizzata anche da minori (alunni delle scuole dell’obbligo);

 

 

SI INTERROGA PER SAPERE :

 

  1. se all’Amministrazione risulta che l’edificio di cui sopra sia stato utilizzato per scopi non finalizzati alla specifica funzione;

 

  1. in caso affermativo:

 

a)      chi e perché ha autorizzato l’utilizzo;

 

b)      chi ha verificato se le condizioni erano adatte ad ospitare utenti diversi dagli anziani;

 

c)       quanti sono stati i fruitori e per quale periodo;

 

d)      l’utilizzo è stato concesso gratuitamente?

 

e)      i fruitori hanno sostenuto un costo per usufruire dell’utilizzo?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda, 3 maggio 2006.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA CHIUSURA DI UN TRATTO DI VIA B.LUINI

 

 

PREMESSO

 

·         che anche dalle planimetrie dell’attuale piano regolatore generale risulta chiaramente indicato un tratto di strada che percorre la proprietà ubicata in via Bernardino Luini al civico n. 56;

·         che sono stati posti, da privati, due cancelli in ferro all’inizio e alla fine di detto tratto stradale, impedendone di fatto la percorribilità;

·         che già dal mese di febbraio dello scorso anno (2005) un concittadino aveva segnalato la questione indirizzando al signor Sindaco e al Comandante della Polizia Locale una richiesta di chiarimenti, regolarmente protocollata, senza, alla data odierna, aver ricevuto riscontro,

 

SI INTERROGA PER SAPERE

 

  1. se sono stati effettuati i rilievi del caso;
  2. in caso affermativo, in base a quale concessione è stata effettuata la posa delle chiusure di cui sopra;
  3. perché, a distanza di 15 mesi, a tutt’oggi non è stata data evasione alla richiesta del concittadino.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  03 maggio 2006.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

INTERROGAZIONE IN MERITO ALLE BARRIERE ARCHITETTONICHE DEI NUOVI MARCIAPIEDI 

 

 

PREMESSO

 

·     che nei recenti lavori di ristrutturazione della Piazza Cavour e delle vie limitrofe si è provveduto anche al rifacimento di parte dei marciapiedi;

·     che la vigente normativa in materia di eliminazione delle barriere architettoniche prevede che la giusta dimensione per un percorso pedonale è di 150 cm e, qualora ci fosse, il dislivello fra zone adiacenti non deve superare i  2,5 cm e che si deve inoltre fare attenzione a non creare restringimenti o ad inserire elementi che ne intralcino l’utilizzo;

·     che comunque i marciapiedi, per non costituire barriera architettonica, devono permettere ad un disabile in carrozzina, ma anche alle mamme con passeggino, di passare e muoversi agevolmente;

 

SI INTERROGA PER SAPERE

 

  1. se nei lavori di cui sopra si è tenuta in debita considerazione la normativa vigente in merito alla larghezza di cm.150;

 

  1. in caso negativo, per quali motivi non è stato prevista questa dimensione e come si intende provvedere per sanare eventuali difformità.

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  03 maggio 2006.

topRitorna in alto


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

INTERROGAZIONE SUL PATROCINIO AD ASSOCIAZIONE CULTURALE LINGUAGGI CREATIVI

 

 

 

VISTA

 

  • la delibera di GIUNTA COMUNALE n. 026 del 01.03.2006 con la quale è stato deliberato di concedere il patrocinio all’ASSOCIAZIONE CULTURALE LINGUAGGI CREATIVI per lo svolgimento della MOSTRA MERCATO del 26.03.2006, presso la VILLA TRAVERSI, per un importo di euro 2.376,00;

 

CONSIDERATO

 

  • che nella stessa delibera è espressamente indicato di impegnare la suddetta somma all’intervento 1100405 con voce “CONTRIBUTI PER CONVENZIONI CON GRUPPI DI VOLONTARIATO”;

 

RILEVATO

 

  • che al primo punto di quanto deliberato si evidenzia, indicandola espressamente tra virgolette, la natura della “mostra mercato”, per la quale si presuppone non solo l’esposizione al pubblico (mostra) ma anche l’effettuazione di operazioni di natura commerciale (“mercato”),

 

 

SI INTERROGA PER SAPERE:

 

 

  1. per quale motivo è stato concesso il contributo di cui sopra;

 

  1. se l’eventuale incasso della manifestazione è soggetto a emissione di documenti fiscali;

 

 

 

 

 

 

 

 

  1. a quale convenzione si fa riferimento nell’impegno di spesa per l’elargizione del contributo;

 

  1. se è stata modificata la natura dell’Associazione da ‘culturale’ (come scritto nell’oggetto della delibera) ad attività di volontariato (come da imputazione contabile) e, in caso affermativo, in quale data.

 

 

 

In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda, 25 maggio 2006.


 

Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

INTERROGAZIONE SUL PATROCINIO CORPO MUSICALE “LA CITTADINA”

 

 

CONSIDERATO CHE

 

  • con delibera di Giunta Comunale nr. 017 del 22.02.2006 si fa riferimento alla richiesta di erogazione di contributo pari a euro 4.550,00 per il CORPO MUSICALE LA CITTADINA in occasione della manifestazione “CARNEVALE 2006”;

 

  • che nella stessa delibera viene espressamente indicato: “LA GIUNTA COMUNALE DELIBERA DI RISERVARSI DI EROGARE A DETTA ASSOCIAZIONE UN CONTRIBUTO A COPERTURA DELLE SPESE ORGANIZZATIVE DOPO L’APPROVAZIONE FORMALE DEL BILANCIO DI PREVISIONE DELL’ANNO 2006”,

 

 

SI INTERROGA PER SAPERE :

 

  1. se è stato effettivamente erogato il contributo di cui sopra e, in caso affermativo, in quale data e con quale procedura;

 

  1. se, prima dell’approvazione formale del bilancio di previsione dell’anno 2006, sono stati deliberati altri contributi con riserva di erogazione;

 

  1. in caso di risposta affermativa alla domanda 2: a quali realtà e di quali entità.

 

 In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda, 25 maggio 2006.

topRitorna in alto


 

Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

INTERROGAZIONE SUL PATROCINIO INIZIATIVA “ACCOGLIENZA E RIFIUTO DELLA VITA”

 

CONSIDERATO CHE

 

  • con delibera di Giunta Comunale nr. 09 del 15.05.2005 (così come riportato nel verbale, pur trattandosi, in effetti, del 15 febbraio 2006) è stato concesso un patrocinio al MOVIMENTO PER LA VITA, CENTRO AIUTO ALLA VITA CONCEPITA DI MEDA E SEVESO, CENTRO CULTURALE DON MEZZERA DI SEVESO per l’organizzazione della Conferenza “ACCOGLIENZA E RIFIUTO DELLA VITA”

 

  • che nella stessa si delibera ”di riservarsi di adottare apposito atto di indirizzo politico per elargire un contributo alle spese sostenute dalle associazioni organizzatrici”

 

SI INTERROGA PER SAPERE :

 

  1. se è stato adottato apposito atto di indirizzo politico per elargire il contributo di cui sopra;

 

  1. in caso negativo, per quale motivo; in caso affermativo, in quale data;

 

  1. in caso di concessione del contributo, in quale data è stato concesso, con quali modalità e per quale importo.

 

 

 In attesa di risposta, anche scritta ai sensi del Regolamento, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda, 25 maggio 2006.


 

Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO A RIQUALIFICAZIONE DI VIA SOLFERINO

 

 

PREMESSO CHE:

 

-          dal tabellone informativo esposto per i lavori relativi alla riqualificazione di Via Solferino risulta indicata solo la data di inizio lavori (9 gennaio 2006) e non quella di termine;

-          i giorni scorsi sono stati posati gli indicatori di sosta automobilistica,

 

SI INTERROGA PER SAPERE:

 

  1. se sono stati ultimati i lavori di riqualificazione oppure esistono altri interventi da effettuare e, in quest’ultimo caso, quali;
  2. se per i portatori di handicap e per il carico e lo scarico delle merci è prevista un’apposita segnaletica di parcheggio e di salvaguardia ;
  3. in caso affermativo, quale e dove;
  4. in caso negativo, per quale motivo non è prevista;
  5. qual’è il costo complessivo previsto per la riqualificazione di via Solferino;
  6. a quanto ammontano, alla data odierna, i costi sostenuti.

 

 

In attesa di risposta, come da Regolamento, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  24 agosto 2006.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO  A RIQUALIFICAZIONE E RAZIONALIZZAZIONE DEGLI SPAZI PUBBLICI DI PIAZZA CAVOUR LOTTO A

 

 

PREMESSO

 

che dalla documentazione esposta, relativa all’opera pubblica in oggetto, è indicato in 160 giorni il termine per l’ultimazione dei lavori partendo dalla data di consegna dei lavori stessi (1 luglio 2005)

 

SI INTERROGA per sapere :

 

1.    se la riqualificazione e razionalizzazione degli spazi pubblici di Piazza Cavour Lotto A è terminata;

2.    in caso di risposta affermativa alla precedente domanda: in quale data;

3.    in caso di risposta negativa: quali sono le motivazioni che hanno causato il ritardo nell’ultimazione dei lavori e qual’è la data presunta di termine dei lavori;

4.    a quanto ammonta l’importo previsto per i lavori;

5.    a quanto ammonta la spesa sostenuta alla data odierna;

6.    per quali motivazioni non è stato aggiornato, nei tempi e nei costi, il tabellone.

 

In attesa di risposta, come da Regolamento, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  24 agosto 2006.


Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO A RISTRUTTURAZIONE SECONDO LOTTO PALAZZO COMUNALE

 

 

CONSIDERATO CHE :

 

-          alla data odierna non risultano ultimati i lavori di ristrutturazione del Palazzo Comunale;

-          sulla documentazione esposta in loco è indicato in 240 giorni il termine per la realizzazione delle opere relativa ai lavori del Secondo Lotto della Ristrutturazione del Palazzo Comunale;

-          che, per quanto anzidetto, dalla data indicata di inizio lavori, 14 novembre 2005, il termine è scaduto;

 

 

SI INTERROGA PER SAPERE:

 

  1. quali sono le cause che hanno prodotto il ritardo nell’ultimazione dei lavori;
  2. quale è la data prevista per il termine dei lavori;
  3. a quanto ammonta la spesa complessiva prevista;
  4. a quanto ammontano i costi sostenuti complessivamente alla data odierna;
  5. per quale motivo non è stato aggiornato il tabellone di informazione pubblica.

 

 

In attesa di risposta, come da Regolamento, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  24 agosto 2006.


 

Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AL CONTRATTO D’APPALTO PER LA RISTRUTTURAZIONE  E  LA  RIQUALIFICAZIONE  DELL’EX  CINEMA  MIRAGE

 

 

CONSIDERATO

 

che da quanto è dato a vedere non risultano terminati i lavori di ristrutturazione e riqualificazione dell’ex cinema Mirage i cui termini di ultimazione – indicati, sulla documentazione informativa esposta in loco, in 365 giorni dalla data di consegna dei lavori (13 aprile 2005)  - sono scaduti da oltre 4 mesi

 

SI INTERROGA PER SAPERE:

 

  1. quali sono le cause che hanno prodotto il ritardo nell’ultimazione dei lavori;
  2. quale è la data prevista per il termine dei lavori;
  3. a quanto ammonta la spesa complessiva prevista;
  4. a quanto ammontano i costi sostenuti complessivamente alla data odierna;
  5. per quale motivo non è stato aggiornato il tabellone di informazione pubblica.

 

 

In attesa di risposta, come da Regolamento, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda, 24 agosto 2006.


 

Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO AL FUNZIONAMENTO DELL’ASCENSORE DELLA BIBLIOTECA  CIVICA

 

 

CONSIDERATO:

 

·         che presso la sede della BIBLIOTECA CIVICA sono stati realizzati interventi migliorativi tra cui, da oltre un anno, la realizzazione di un impianto di ascensore;

·         che quest’ultimo, dalla data di installazione, risulta non essere mai stato utilizzato;

·         che la luce interna dell’ascensore è regolarmente e costantemente accesa da oltre un anno;

·         che la questione è stata più volte segnalata, oltre che dal personale della Biblioteca, anche con nostra segnalazione scritta alla quale, alla data odierna, non è stata data risposta alcuna,

 

SI INTERROGA PER SAPERE:

 

  1. quali sono le motivazioni del mancato funzionamento dell’ascensore;
  2. quando è prevista l’attivazione;
  3. a quanto ammonta il costo complessivo dell’installazione;
  4. a quanto ammonta il costo sostenuto a tutt’oggi per l’illuminazione interna ‘perenne’.

 

 

In attesa di risposta, come da Regolamento, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda,  24 agosto 2006.


 

Ill.mo signor Sindaco

ADELIO ASNAGHI

M E D A

 

 

 

 

INTERROGAZIONE IN MERITO A FORNITURA OBRELLONE PER CENTRO ANZIANI

 

 

 

VISTA la determinazione ‘Area Attività amministrative servizi alla persona e per il tempo libero’ N. 163 del 19/07/06 con la quale il Dirigente dell’Area ritiene “di provvedere all’ acquisto di ombrellone pensile per esterno delle dimensioni di 700x700 altezza 353 da installare presso il Centro Anziani di Via Naviglio in Meda al fine di consentire ai frequentatori del centro di poter stare all’aperto riparati dal sole”;

 

DATO ATTO che il bene da acquistare non risulta tra le offerte previste dalle convenzioni concluse dalla Consip;

 

CONSIDERATI i preventivi della ditta LA SEDIA MASPERO s.r.l. di Mariano Comense, (prot. N. 21076 del 12.07.06 e prot. 21573 del 17.07.06) che offre la fornitura di quanto sopra al prezzo di €. 9.674  IVA inclusa, con sconto del 50%;

 

STABILITI la convenienza dell’offerta, i termini di consegna (entro 15 giorni dall’ordine) e di pagamento (entro 60 giorni dalla data fattura);

 

CONSIDERATO che la fattura n. 2426 della ditta LA SEDIA MASPERO è stata posta in pagamento il 23 agosto 2006 a soli 13 dalla presentazione al protocollo del Comune di Meda (n. 23818 del 10.08.06) e 27 giorni dopo la data di emissione, pur avendo il Comune la possibilità, per averlo stabilito in precedenza, di dilazionare il pagamento di ben 60 giorni,

 

 

SI INTERROGA PER SAPERE :

 

  1. per la fornitura di cui sopra sono state chiesti preventivi ad altri fornitori?

In caso di risposta affermativa, a quali; in caso di risposta negativa, per quali motivi.

 

  1. In quale data è stato consegnato e montato l’ombrellone acquistato?

 

  1. È prassi del Comune liquidare le fatture dei fornitori, pattuite entro 60 giorni, con almeno tre settimane di anticipo rispetto a quanto convenuto?

In caso di risposta affermativa, per quale motivo; in caso di risposta negativa, perchè in questo caso.

 

 

 

In attesa di risposta, come da Regolamento, si ringrazia e si porgono i migliori saluti.

 

 

 

RINA DEL PERO               

 

MAURIZIO LANZANI        

 

Meda, 6 ottobre 2006.

topRitorna in alto


Sito ottimizzato per una visione 1024 x 768
 

 

Creative Commons License

Testo e immagini di questo  sito sono © 2007 del Gruppo CentrosinistraMeda
Tutti i diritti riservati - all rights reserved
to
Studio MedaItalia